lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di CRISTINA SCARONI 11 ott 19:26

Immigrazione: andare oltre la retorica

ADL Zavidovici e OPAL propongono due appuntamenti nella giornata di giovedì 19 ottobre

ADL Zavidovici e OPAL propongono due appuntamenti per la giornata di giovedì 19 ottobre, con l’obiettivo di offrire uno sguardo critico sul tema immigrazione e esodo.

Nel pomeriggio, dalle 15 alle 17:30, presso la Sala Romanino del Centro Saveriano di Brescia (via Piamarta, 9), si terrà l’incontro pubblico dal titolo “Dentro la retorica dell’”AIUTIAMOLI A CASA LORO” – Tra contraddizioni mondiali e urgenze umanitarie”. Interverranno Michele Nardelli (tra i fondatori della testata Osservatorio Balcani Caucaso), Francesca Mannocchi (giornalista e reporter freelance), Giorgio Beretta (OPAL) ed Emilio Molinari (Contratto Mondiale dell’Acqua). A coordinare gli interventi, Agostino Zanotti (ADL a Zavidovici ONLUS).

In serata, a Rezzato, avrà luogo l’incontro intitolato “…Arrivano dalla Siria, dall’Iraq, dall’Afghanistan e premono per entrare nei paesi della Zona Schengen…”. Alle 19.15, sarà possibile partecipare alla “Piccola Cena Balcanica”, organizzata alla trattoria Dalla padella alla brace (via Novembre, 69). L’offerta è libera. Alle 21, presso la Sala Operaia di Cooperativa di Consumo (via IV Novembre, 67,) la presentazione del testo fotografico “Dal libro dell’esodo” avrà come testimoni l’attrice teatrale e documentarista Roberta Biagiarelli e il fotografo Luigi Ottani, che racconteranno l’esodo biblico vissuto quando, viaggiando lungo la rotta balcanica, sono giunti in Macedonia e Grecia.

La giornata è patrocinata dal Tavolo di Cittadinanza del Comune di Rezzato. L’organizzazione è di ADL a Zavidovici e OPAL in collaborazione con la Cooperativa di Consumo di Rezzato, Babelia & C. Progetti Culturali, ACLI Rezzato, Amici Del Sermig di Rezzato, Bottega Dei Popoli, Babamondo Onlus, Nonsolonoi (Associazione di Promozione Sociale per una società equa e solidale) e l’Associazione Donne e C. Rezzato.

CRISTINA SCARONI 11 ott 19:26