lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di MARIO GARZONI 20 apr 09:20

Viaggio di Ulisse in metropolitana

Il 22 aprile nelle stazioni e suoi convogli la proposta di “MetrOdissea” dedicata alla lettura di pagine scelte del capolavoro di Omero

Dopo il successo di MetroDante e MetroShakespeare, Comune di Brescia, Gruppo Brescia Mobilità e Metro Brescia, in collaborazione Cieli Vibranti – nel fine settimana della Giornata mondiale della letteratura – celebrano con “MetrOdissea” il capolavoro di Omero, con la lettura di pagine tratte dal testo omerico o a esso ispirate, nell’arco di una sola giornata – sabato 22 aprile – nelle stazioni e su treni della metropolitana di Brescia.

Maratona. Nella maratona omerica sarà coinvolta tutta la città: al fianco di attori e musicisti professionisti, parteciperanno infatti gli studenti degli istituti scolastici di Brescia e provincia, rivestendo di versi gli spazi della metropolitana più bella d’Europa. “MetrOdissea” racconterà le avventure di Ulisse con formule diverse e accattivanti. Accanto al più tradizionale reading, si assisterà a flash-mob, pillole di musica a tema, performance che affiancheranno alla parola la musica e il movimento. La proposta del 22 aprile si segnala come iniziativa unica nel suo genere in Italia e non solo e gode del patrocinio del Comune di Brescia, della Provincia di Brescia, delle Università Cattolica e degli Studi di Brescia. Quest’anno, inoltre, l’iniziativa è patrocinata dall’Ambasciata italiana di Grecia, dall’Inda (Istituto nazionale del dramma antico) e dal Comune di Cremona, con il quale è stata attivata un’importante collaborazione per promuovere le celebrazioni del 450° anniversario della morte di Claudio Monteverdi.

Ambizione. “MetrOdissea”, come già accaduto per “MetroDante” e “MetroShakespeare” nel 2015 e nel 2016, ha l’ambizione di proporre un modello innovativo di fruizione culturale, che il successo riscosso nelle passate edizioni ha premiato e radicato nel tessuto della città e della provincia.

Proposta. Da Polifemo a Circe, da Eolo a Calipso, dalle Sirene a Nausicaa, le storie più belle dell’Odissea prenderanno così vita grazie alle compagnie di attori coinvolti nel progetto: il Cut “La Stanza” dell’Università Cattolica, la compagnia di Filippo Garlanda, la compagnia di Michele Segreto, “Il quattro è rosso” e tanti altri. Sulle carrozze della Metropolitana, poi, gli interventi a sorpresa degli attori di “MetrOdissea” e interventi musicali a cura del coro “Erica” di Paitone diretto da Enzo Loda.

MARIO GARZONI 20 apr 09:20