lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Franciacorta
di ANNA SALVIONI 16 mag 09:36

Franciacorta in Fiore

Sboccia per la 19esima volta e, quest’anno tra numeri ancor più eccezionali, “Franciacorta in Fiore”: rassegna nazionale di rose ed erbacee perenni, ma non solo. Organizzata dal Comune di Cazzago San Martino e dalla Pro Loco col Comitato Fiera (Piero Gatti, Varinia Andreoli e Giuseppe Galli), in sinergia con 14 enti e 60 sostenitori, fiorirà nel borgo antico di Bornato da venerdì a domenica

Sboccia per la 19esima volta e, quest’anno tra numeri ancor più eccezionali, “Franciacorta in Fiore”: rassegna nazionale di rose ed erbacee perenni, ma non solo. Organizzata dal Comune di Cazzago San Martino e dalla Pro Loco col Comitato Fiera (Piero Gatti, Varinia Andreoli e Giuseppe Galli), in sinergia con 14 enti e 60 sostenitori, fiorirà nel borgo antico di Bornato da venerdì a domenica, presso: i cortili e i prati di Castello Orlando, Cascina Orlando, la cantina L’Antica Volta e il portico del palazzo Ambrosini Battista, il Frutteto Dalola, La Rocca, Palazzo Secco d’Aragona, Villa Fanti, Cantina Biondelli, Cascina Ambrosini e l’Antica Pieve “longobarda” San Bartolomeo, visitabile dopo esser stata ricostruita, messa in sicurezza e lustrata, a seguito di un impegnativo lavoro voluto dalla Fondazione omonima, col sogno (a detta del sindaco cazzaghese Antonio Mossini) di farne addirittura un Auditorium. Undici in totale le dimore storiche eccezionalmente aperte al pubblico e oltre 120mila mq di spazi espositivi sui cui si snoderanno più di cento addetti, 124 espositori provenienti da 10 regioni italiane e due francesi, ma anche 20 rinomate cantine che si sposeranno con le eccellenze dei sapori alla corte del gusto. Il programma sarà fitto di impegni con: un convegno “Il paesaggio come risorsa” (venerdì 19 al Teatro Rizzini di Cazzago) per ripensare il territorio; 4 concorsi (tra cui quello di progettazione e realizzazione di giardini temporanei presso il prato Secco d’Aragona); 12 laboratori per bambini e adulti; 8 mostre di carta per testimoniare “l’artisticità” dei fiori; 4 incontri con gli autori nel cortile de “La Rocca”; 5 concerti (del Corpo musicale Pietro Orizio, del Coro Exultet, del Coro Sancta Julia di Cazzago e dell’Esemble d’archi del Conservatorio di Brescia) tra cui il Gran galà lirico (sabato alle 20.30 a Castello Orlano) interpretato da Valentina Giaconia (soprano), Francesca Copertino (mezzo soprano) e Massimo Mora (baritono).

Tra musica e mostre, parteciperanno 9 Istituti scolastici, un Ateneo e Poste Italiane che domenica alla Rocca di Bornato presenterà uno speciale annullo celebrativo. Fiore all’occhiello, sarà il gemellaggio internazionale con la Bulgaria: sabato e domenica la delegazione di Kazaniak sarà presente col console e due ambasciatori, tra cui quello del Sovrano Ordine di Malta in Bulgaria, Camillo Zuccoli per offrire uno sguardo al tesoro più prezioso, nonché simbolo della nazione: l’egregia Rosa di Damasco, regina nella Valle delle Rose. Franciacorta chiama anche lago e, per non farsi mancare proprio nulla, presso Cascina Orlando, sarà presente anche la Vela UISP di Lovere con una barca di oltre 6 metri per promuovere l’iniziativa “Storie del Giardinetto” (piccolo orto pensile dei galeoni, posto sulla ruota di poppa, in cui veniva coltivata la verdura nel secolo scorso) e che omaggerà gli interessati di una prova gratuita in barca durante il prossimo Festival dei Laghi (26-27 maggio).

ANNA SALVIONI 16 mag 09:36