lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di REDAZIONE 17 mag 11:16

Damasio: il lavoro nel resto del mondo

Lunedì 22 maggio alle 20.45, presso lo spazio-incontro del Circolo Acli San Polo, sarà presente Marilea Damasio, segretaria generale internazionale del Movimento Cristiano Lavoratori. L'incontro è aperto a tutti

Lunedì 22 maggio alle 20.45, presso lo spazio-incontro del Circolo ACLI San Polo, sarà presente Marilea Damasio, Segretaria generale internazionale del Movimento Cristiano Lavoratori. L'incontro è aperto a tutti. Marilea è figlia di migranti che dalle regioni rurali povere del nord est del Brasile scesero, negli anni 50, fino alle periferie di Rio de Janeiro e San Paolo alla ricerca di prospettive migliori di vita.

E’ nata, cresciuta e vissuta fino a qualche anno fa nella favela della Mangueira, nota per la guerra del traffico di droga e per aver dato vita ed ospitare tuttora una delle più prestigiose scuole di samba del Brasile. Marilea, fin da adolescente, ha sempre militato nei movimenti per i diritti degli abitanti della favela, le lotte per i corsi di alfabetizzazione, per un ambulatorio medico, per l’acqua, per la corrente elettrica.

Grazie ad una borsa di studio sostenuta da una famiglia italiana ha potuto studiare e laurearsi in storia. Attiva da sempre nella A.C.O. (Azione Cattolica Operaia) fino a diventare parte del coordinamento nazionale del Brasile. L’A.C.O. brasiliana, ispiratasi all’esperienza della J.O.C. francese, nasce nel 1962. Ha rappresentato un riferimento fondamentale per la formazione dei quadri sindacali della C.U.T. (Centrale Unica Lavoratori), sindacato brasiliano nato in clandestinità durante la dittatura militare (1964-1984). Per le posizioni assunte in opposizione al regime militare, numerosi militanti e assistenti della A.C.O. e della J.O.C. furono incarcerati. Nel 2011 cambia la propria sigla in M.T.C. (Movimento Lavoratori Cristiani) continuando nella formazione di militanti cattolici inseriti nelle diverse realtà produttive del Brasile.

REDAZIONE 17 mag 11:16