lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di REDAZIONE 24 set 08:24

Apid ed Esa insieme

APID - Gruppo Donne Imprenditrici Apindustria Brescia ha consegnato, nella serata di mercoledì 23 settembre, la somma raccolta in occasione della festa della Donna dell’8 marzo scorso ad ESA-Educazione alla Saluta Attiva, (associazione impegnata nella sensibilizzazione alla cura della propria salute, con particolare attenzione alla prevenzione del tumore al seno in età giovane).

"Pur in un momento particolare come quello che stiamo vivendo - fanno sapere da via Lippi -  le nostre aziende associate hanno aderito con entusiasmo al progetto e nel corso della serata sono stati consegnati il ricavato e le relative tessere alle nuove iscritte. Il progetto Regala l’iscrizione a ESA nasce dall’idea di APID-Gruppo Donne Imprenditrici Apindustria Brescia di sensibilizzare le aziende associate ad omaggiare le dipendenti della tessera ESA, che consente di accedere allo screening mammografico tramite strutture convenzionate a prezzi calmierati".

“Sono entusiasta della risposta che abbiamo avuto da parte delle nostre aziende associate - ha detto Emanuela Colosio, Presidente APID - che con grande generosità hanno subito dato il proprio contributo concreto per sostenere questa causa. La prevenzione è importante e iniziative come la nostra ne rafforzano la presa di coscienza”.

Un aiuto concreto ed uno sforzo di informazione verso le giovani donne: ESA nasce con queste finalità, senza scopo di lucro. Composta da giovani donne sensibili a questo problema, ESA si propone di fornire un aiuto concreto in un’età giovane, ma già ricca di responsabilità che possono “distrarre” da sé stesse. Lo screening mammografico, gestito dal S.S.N., si rivolge a donne over 50. ESA, in considerazione della poca conoscenza di questo rischio nelle donne più giovani ha convenzionato centri diagnostici per facilitare controlli periodici e personalizzati. Il senso di ESA sta nella capacità di informare e sensibilizzare il più alto numero di giovani donne sui benefici di una diagnosi precoce e il gruppo donne imprenditrici APID Brescia ha voluto contribuire alla diffusione di questo messaggio. “Siamo molto soddisfatte di questa campagna di sensibilizzazione che ha coinvolto APID e il mondo del lavoro al femminile - ha detto Nini Ferrari, Presidente ESA -. La prevenzione per il tumore al seno, e non solo, deve diventare sempre più una quota importante del welfare aziendale e toccare con mano l’attenzione delle nostre imprenditrici bresciane per la salute delle proprie dipendenti rappresenta un modello virtuoso da comunicare, diffondere e condividere. Per ESA significa aver raggiunto una delle proprie mission, dalla sensibilizzazione alla prevenzione, sia primaria che secondaria”.

“Sono contento di portare il mio primo saluto in veste di Presidente in occasione di questa cerimonia organizzata dal Gruppo Donne Imprenditrici Apindustria Brescia – ha detto Pierluigi Cordua, Presidente di Apindustria Brescia -. L’impegno e la generosità delle imprenditrici e degli imprenditori associati si traduce anche in questo: in atti concreti che danno un senso di appartenenza e vicinanza al territorio che rappresentiamo. Far parte dell’Associazione che, dal 16 settembre ho il piacere e la responsabilità di rappresentare, vuol dire anche creare momenti di condivisione e di crescita tendendo la mano alle istituzioni e alle realtà come ‘Esa Educazione alla salute attiva’ e contribuire a sostenere la loro giusta causa”.

REDAZIONE 24 set 08:24