lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di REDAZIONE 09 giu 13:04

Protagonisti della ripartenza

 Il Consiglio Direttivo di Confartigianato Lombardia ha incontrato l'Assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia Guido Guidesi. Nell'incontro si è posta l'attenzione sulla "centralità dell'impresa diffusa sul territorio lombardo" rimarcando le richieste di Confartigianato Lombardia e illustrando le azioni intraprese da Regione Lombardia a favore delle stesse.

"Ci sono tutte le condizioni per recuperare il tempo perduto – afferma il presidente di Confartigianato Brescia e Lombardia Eugenio Massetti – a Lombardia e le sue imprese saranno protagoniste di questa fase, ma chiediamo alle Istituzioni, in particolare a Regione Lombardia, il massimo sostegno. Siamo pronti a ripartire, ma chiediamo azioni a misura di artigiani e piccole imprese. Ci sono tanti proclami e tanti buoni propositi, ma attenzione che le azioni messe a terra siano accessibili realmente per l'artigianato e le piccole imprese per guidarle nella ripartenza, sostenendole nella riconversione green e nell'innovazione tecnologica e digitale. Crediamo ci siano tutte le condizioni per guardare con ottimismo al futuro, dobbiamo sfruttarle al meglio. Resta centrale la richiesta dello stanziamento delle risorse, il sollecito per i bandi che non sempre vanno incontro alle esigenze delle imprese più piccole, spesso a "taglia unica" quando l'esigenza sarebbe oggi quella di focalizzarci su un target più mirato delle MPI. Ci auguriamo di recuperare presto il terreno perduto e potremo farlo anche con il supporto di Regione Lombardia: temi quali il credito, la digitalizzazione, la sostenibilità, l’internazionalizzazione saranno chiave nei prossimi mesi".

Per quanto riguarda proprio il credito, l'Assessore Guido Guidesi ha illustrato la misura lanciata da Regione Lombardia, unica Regione in Italia, nel mettere a disposizione uno strumento per supportare la patrimonializzazione delle PMI (con 140 milioni complessivi stanziati) e che prevede l’erogazione di una parte di fondo perduto da Regione Lombardia, oltre a strumenti di investimento forniti attraverso Finlombarda. "Si tratta di un’iniziativa utile non solo per andare incontro alle esigenze di oggi, ma anche per dare slancio e spunto per domani: il principio strategico sottostante è quello di superare la fase emergenziale per mettere in campo strumenti che permettano di moltiplicare le risorse a disposizione in un’ottica di crescita e sviluppo. Siamo la prima Regione per investimento totale ad approvare una misura così importante a favore delle micro, piccole, medie imprese. La patrimonializzazione rafforza la stabilità delle imprese, un elemento fondamentale per poter meglio accedere alla liquidità e alla possibilità di investire. Mi aspetto che, grazie alla patrimonializzazione, anche le banche accompagnino e supportino le aziende nei processi di investimento. Non credo in un artigianato romantico, ma in un artigianato capace di dare impulso alle filiere – ha concluso Guidesi - Puntiamo a una ripresa economica accelerata, capace di creare indotto, anche attraverso la ripresa degli investimenti".

REDAZIONE 09 giu 13:04