lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di REDAZIONE 21 feb 09:16

Un installatore formato e informato

Siglato protocollo d’intesa nei giorni scorsi dal presidente dell’Associazione Artigiani di Brescia, Bortolo Agliardi, e da Maurizio Segreto, presidente dell’Ordine dei periti industriali. "Più che alla progettazione degli impianti l’obiettivo della collaborazione è di avere un sostegno al momento della installazione"

Le nuove tecnologie da una parte e, dall’altra, un sempre più convinto approccio alla gestione sostenibile. Vale per le aziende ma vale anche per i singoli cittadini. Tradotta in soldoni: sempre più aziende si misurano con quelle che chiamiamo nuove tecnologie e lo stesso accade per le nostre case dove sempre più massicciamente sta entrando quella che chiamiamo domotica, ovvero una sorta di vasta sensorizzazione che consente una serie di nuove comodità (anche con la gestione a distanza) che possono anche diventare risparmio energetico. Un classico esempio è la caldaia e i termosifoni che gestisci col telefonino oppure i sistemi di sicurezza o le luci in giardino o salotto. E’ un mondo che sta cambiando rapidamente e ancor più cambierà nei prossimi anni (forse anche mesi) con l’arrivo su piazza del cosiddetto 5G, ovvero un sistema di trasmissione e comunicazione molto più veloce dell’attuale particolarmente atteso dalle aziende. Aziende che, da parte loro, si trovano a misurarsi con le nuove tecnologie 4.0.

In pratica: un po’ tutti, aziende e privati cittadini, ci troviamo a misurarci con queste novità. E qui, in molti casi, nasce un problema: ovvero la necessità di avere installatori con adeguata formazione e informazione. Il tema è stato oggetto di un protocollo d’intesa firmato nei giorni scorsi dal presidente dell’Associazione Artigiani di Brescia, Bortolo Agliardi, e da Maurizio Segreto, presidente dell’Ordine dei periti industriali e dei periti industriali laureati della provincia di Brescia. L’intesa è per l’appunto finalizzata a fornire informazioni ai tecnici delle aziende artigiane bresciane (in primo luogo elettricisti e termoidraulici) in materia di evoluzione della tecnologia. Gli artigiani interessati potranno trovare nella sede dell’Associazione Artigiani dei periti specialisti in grado di rispondere alle diverse necessità che le nuove tecnologie stanno portando. «Più che alla progettazione degli impianti - ha commentato Bortolo Agliardi - l’obiettivo della collaborazione è di avere un sostegno al momento della installazione. E’ una informazione tecnica qualificata e molto concreta che diventa momento di formazione». «I periti - ha commentato da parte sua Maurizio Segreto - ormai operano per specializzazione. Sempre più il mercato va in questa direzione e riteniamo quindi utile poter offrire alle aziende artigiane una conoscenza specifica, dedicata in particolare a elettricisti e termoidraulici». La collaborazione con l’Associazione si svilupperà anche con l’invio di informazioni e con la promozione di incontri periodici dedicati ai diversi temi d’interesse». Un installatore formato ed informato: è questa la migliore garanzia per aziende e cittadini.

REDAZIONE 21 feb 09:16