lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di MARIO RICCI 19 lug 14:24

Germani: Che il sogno abbia inizio

Ancora poche settimane e per la palla a spicchi della città sarà la stagione delle grandi emozioni. Campionato, Coppa Italia e – soprattutto – Eurolega

Ancora poche settimane e per la palla a spicchi della città sarà la stagione delle grandi emozioni. Campionato, Coppa Italia e – soprattutto – Eurolega. A tutto questo, bisognerà sommare l’inaugurazione a settembre della “nuova casa” dopo aver peregrinato tra il San Filippo e il PalaGeorge di Montichiari. Gli ingredienti serviti dalla Germani Brescia sembrano essere succulenti. Anche la prima fase della campagna abbonamenti – quella dedicata ai vecchi abbonati – ha parlato chiaro con oltre 1800 tessere rinnovate in pochi giorni (il nuovo PalaLeonessa potrà contare su 5.200 posti a sedere). E da lunedì scorso ha preso il via la vendita, aperta a tutti, che durerà fino al 7 settembre. “La stagione lasciata alle spalle – confessa il presidente Graziella Bragaglio – ci dà una responsabilità importante nei confronti di tutta la città: continueremo a svolgere il nostro lavoro con passione, cercando la perfezione in tutto quello che viene fatto, dentro e fuori dal campo”.

Non a caso i colpi messi a segno nel mercato in corso avvalorano la tesi del massimo dirigente biancoblù. “Il Basket Brescia Leonessa oggi è un’eccellenza riconosciuta a livello nazionale – prosegue – ed è pronto a misurarsi anche in Europa, dove ci accingiamo a vivere una nuova esperienza. Sappiamo di rappresentare un’intera città, i suoi tifosi, le sue istituzioni e i suoi imprenditori e vogliamo trasmettere tutti i giorni la migliore immagine possibile di una società che attorno a sé è riuscita a creare un sistema virtuoso. Siamo inseriti in un girone dove sono presenti squadre davvero importanti: comunque vada – conclude – sarà una magnifica esperienza”. Ma la Germani a Brescia non è solo la prima squadra: particolare attenzione è sempre stata riservata alle nuove leve. “Crediamo molto nello sviluppo del nostro settore giovanile – confessa orgoglioso l’altro numero uno del club, Matteo Bonetti – e per questo sin dallo scorso anno ci siamo circondati di persone brave e serie, di cui siamo molto felici. Siamo contenti dei passi in avanti che il nostro settore giovanile ha compiuto quest’anno e sappiamo che per poter migliorare serviranno organizzazione e metodo. Quando l’asticella si alza, bisogna farsi trovare all’altezza: per questo auspico che il club possa continuare a crescere, non solo attraverso i giocatori professionisti ma anche con il settore giovanile. Tutti i risultati che abbiamo raggiunto nell’ultima stagione – conclude Bonetti – sono linfa vitale che ci spingerà a fare sempre di più”.

MARIO RICCI 19 lug 14:24