lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di SERGIO ARRIGOTTI 25 set 14:39

A Chiari cresce la Croce Bianca

Di recente è nata una bella cooperazione con l’Istituto comprensivo. Quest’anno i militi della Croce Bianca hanno formato 24 insegnanti durante un intenso corso PAD (Public Access Defribrillation)

Cresce a Chiari il protagonismo sociale della Croce Bianca, l’associazione di soccorso presente nella realtà clarense dal 2008. Di recente è nata una bella cooperazione con l’Istituto comprensivo. Quest’anno i militi della Croce Bianca hanno formato 24 insegnanti durante un intenso corso PAD (Public Access Defribrillation). I docenti sono ora pronti ad affrontare eventuali emergenze. Ma la buona notizia è che dal bisogno concreto si è passati ad una collaborazione più ampia. L’invito a formarsi al soccorso adesso è stato rivolto ai genitori dei ragazzi. La Croce Bianca ha organizzato un corso gratuito di primo soccorso, e la scuola ha sostenuto l’iniziativa distribuendo ai bambini l’invito a partecipare.

“Speriamo che questo sia solo l’inizio di una fruttuosa collaborazione” ha sottolineato Lisetta Mingardi, responsabile dei soccorritori, “stiamo già pensando a tante altre iniziative. Per intanto l’intento è quello che possa partecipare al corso più gente possibile. Tutti infatti possono imparara a diventare soccorritori”. Il corso nasce grazie anche ad una nuova collaborazione: quella con l’oratorio. Il corso inizierà infatti il 1° ottobre al Centro Giovanile 2000. Le lezioni si terranno tutti i martedì e giovedì sera. La prima parte, quella di base per diventare addetti al trasporto sanitario, prevede 42 ore di corso. Chi vorrà potrà poi continuare per diventare soccorritore esecutivo in emergenza. La seconda fase dura 78 ore.

L'associazione attualmente conta un’ottantina di militi, ed effettua un servizio in base alle disponibilità dei volontari per il trasporto, le emergenze, e la presenza a manifestazioni sportive ed eventi. L’obiettivo è quello di poter garantire in futuro almeno un servizio fisso di 12 ore. Ci si può ancora iscrivere al corso al n.320 3307558.

SERGIO ARRIGOTTI 25 set 14:39