lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Bagnolo Mella
di REDAZIONE 21 apr 08:53

Almici: Tutti insieme possiamo uscirne

Il sindaco di Bagnolo Mella, Cristina Almici, ha voluto tracciare un punto della situazione aggiornato di questa che, come lei stessa ha ribadito, “è stata definita la nostra ora più buia”

Il sindaco di Bagnolo Mella, Cristina Almici, ha voluto tracciare un punto della situazione aggiornato di questa che, come lei stessa ha ribadito, “è stata definita la nostra ora più buia”. Una nota che ha toccato tutto quello che è stato compiuto in questo periodo nella cittadina bassaiola e si è chiusa con un’affermazione che racchiude l’intero discorso: “La nostra – è la conclusione del sindaco Almici – è una grande comunità di persone e insieme ce la faremo”. Un epilogo che rappresenta il frutto della disamina di quello che è accaduto dall’inizio dell’emergenza sanitaria: “La situazione è molto difficile. Tutti noi dobbiamo metterci in testa che questo virus si sconfigge solo se adottiamo un comportamento corretto. Dobbiamo affrontare dei sacrifici, ma è nulla rispetto a quello che c’è in gioco, ossia la nostra salute. In queste settimane a Bagnolo abbiamo lavorato per ridurre i disagi. Abbiamo istituito la consegna a domicilio di spesa e farmaci, abbiamo attivato il servizio di assistenza psicologica, sono in corso di erogazione i buoni spesa alimentare per un valore di 74.307 euro e presso i supermercati sta per prendere il via la raccolta viveri. Tanto è stato fatto tanto stiamo facendo (senza dimenticare i passaggi per la sanificazione delle strade del nostro territorio che abbiamo eseguito), ma non dobbiamo sottovalutare la situazione. Sono certa che se i bagnolesi dimostreranno il necessario senso di responsabilità riusciremo a sconfiggere la malattia e a superare l’emergenza. Tutti insieme possiamo uscirne, distanti, ma uniti”.

Un appello molto sentito a tutta la comunità che è stato accompagnato dai fatti che hanno caratterizzato in questi ultimi giorni la vita a Bagnolo. E’ stata infatti completata la distribuzione da parte dell’Amministrazione Comunale di circa 12.000 mascherine (3.000 delle quali sono state acquistate direttamente dal nostro Comune, mentre le altre sono frutto di varie donazioni), che ha coperto tutte le famiglie del territorio e che ha offerto una ulteriore conferma alla vera e propria gara di solidarietà in corso in questo periodo tanto difficile tra i bagnolesi: “La nostra comunità sta mettendo in mostra un grande cuore – è la convinzione di Cristina Almici – sono davvero numerose le donazioni che stanno caratterizzando queste giornate, donazioni che coinvolgono aziende, ma anche privati cittadini ed anche questo è un segnale di indubbio rilievo. Donazioni che hanno messo a disposizione mascherine della Casa di riposo e di Bagnolo Soccorso, senza dimenticare che fino a lunedì 20 aprile sarà ancora aperto il bando per i buoni spesa secondo l’iniziativa del Governo, mentre entro fine mese saranno al via i bandi a sostegno degli affitti e dei mutui previsti dalla Regione Lombardia. Rimanendo in tema di generosità, è bello cogliere questa occasione per ringraziare tutti coloro che hanno aderito all’iniziativa che sta raccogliendo donazioni per fronteggiare l’emergenza Covid. Donazioni che, attraverso l’ufficio servizi sociali, sono rivolti a sostegno delle famiglie bagnolesi bisognose, colpite da questa grave emergenza sanitaria. Un altro gesto concreto di solidarietà che ha già superato la ragguardevole quota di 51.000 euro e che vede protagoniste aziende, associazioni e singoli cittadini. Tutti meriterebbero una doverosa citazione, al di là dell’effettivo apporto del rispettivo contributo, ma si rischierebbe di dimenticare qualcuno di questi splendidi partecipanti a questo bel cammino di generosità che sta mettendo in bella mostra il volto migliore degli abitanti di Bagnolo. Questo mi permette di unire in un unico ringraziamento tutte le persone che in questo momento così difficile si sono messe a disposizione della comunità. Un discorso che vale per tutti i volontari, impegnati in un qualsiasi servizio, ma vale anche per gli operatori sanitari, le forze dell’ordine e tutti quelli che, in un modo o nell’altro, si sono accorti dei bisogni dei loro vicini ed hanno cercato di venire loro incontro. Certo – è la conclusione del sindaco Cristina Almici – anche se in queste settimane è stato fatto tanto, non dobbiamo commettere l’errore di essere ormai salvi o che il virus colpisca solo gli altri. Tante famiglie bagnolesi sono state colpite da lutti e sofferenze che devono farci capire che non possiamo permetterci di abbassare la guardia. Al contrario, dobbiamo continuare a rispettare sempre più convinti le regole, rimanere a casa ed uscire solo per reali casi di bisogno e quando si è all’esterno rispettare le distanze di sicurezza e usare mascherine e guanti. L’Amministrazione Comunale di Bagnolo, grazie anche al sostegno di tanti volontari e all’apporto di persone generose, continuerà sempre più decisa il suo impegno e proporrà tutte le iniziative necessarie per cercare di superare l’emergenza e per sostenere tutti coloro che sono stati messi in crisi da questa terribile pandemia. Non siamo soli e proprio insieme riuscire a tornare alla normalità che tanto desideriamo”.

REDAZIONE 21 apr 08:53