lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
30 gen 00:00

Cerca di abusare di una donna: interviene il tassista e la salva

Tentata violenza sessuale ai danni di una donna in via Milano lunedì scorso, 26 gennaio. L'intervento di un tassista mette in fuga l'aggressore

Si è rivelato prezioso il senso civico dimostrato da un tassista bresciano che la sera del 26 gennaio scorso è intervenuto in soccorso di una donna che chiedeva aiuto permettendole così di mettersi in salvo e consentendo altresì l’immediato intervento di una volante della polizia ed il conseguente arresto di un uomo resosi responsabile di una tentata violenza sessuale in strada.

Il fatto è avvenuto alle ore 21 circa. Una signora, scesa da un autobus di linea in via Milano all’altezza del Cimitero Vantiniano, si stava dirigendo a piedi in direzione di corso Garibaldi quando si è sentita all’improvviso afferrare alle spalle e spingere nei pressi della casa del custode del cimitero in prossimità di una siepe.

Ad aggredirla un uomo in stato di ebbrezza alcolica. L’uomo, minacciandola di morte, l’ha spinta in terra al fine di abusare di lei. Nel tentativo di liberarsi la donna ha riportato delle contusioni e dei graffi al volto, mentre l'uomo delle ferite ad una mano a causa dei morsi inferti dalla signora.

Poco lontano un tassista parcheggiato in strada a bordo del suo mezzo ha udito le urla disperate della donna. Si è così diretto con la sua autovettura sul posto da dove provenivano le richieste di aiuto puntando i fari della macchina sulla siepe dietro la quale stava avvenendo l’aggressione.

Vistosi scoperto l'uomo ha finalmente desistito dal suo intento e con i pantaloni e gli indumenti intimi ancora abbassati si è dato alla fuga in direzione di via Milano seguito a vista dal tassista che nel frattempo aveva allertato il 113.

Una volante poco distante è giunta sul posto nel giro di pochissimi minuti e seguendo le indicazioni fornite del tassista è riuscita ad individuare l'uomo, accovacciatosi dietro un’autovettura parcheggiata in strada, mentre tentava di nascondersi.

Ancora con i vestiti scomposti e con i segni dei morsi sulle mani, l'aggresssore è stato tratto in arresto per tentata violenza sessuale. Dati i precedenti, il suo arresto è stato convalidato e per lui è stata disposta la misura della custodia cautelare in carcere presso la Casa Circondariale di Canton Mombello.

La signora, tranquillizzata dagli agenti, è stata poi condotta al Pronto Soccorso dove è stata medicata.




L’Addetto Stampa
30 gen 00:00