lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di VITTORIO BERTONI 24 mar 00:00

Il Garda e i suoi sapori in un click

Con l'avvicinarsi di Expo 2015, l'Associazione Strada dei Vini e dei Sapori del Garda crea "Garda Expo": una rivista digitale di vini e oli in cui compariranno le migliori realtà enogastronomiche gardesane

In vista dello strategico appuntamento di Expo 2015 prende il via una nuova iniziativa editoriale targata Associazione Strada dei Vini e dei Sapori del Garda. Si tratta di “Garda Expo”, rivista digitale di enogastronomia dedicata alle eccellenze del territorio, in primis vino e olio.

Curatore del portale (www.gardaexpo.com) è il giornalista Claudio Andrizzi, gardesano, che da oltre 25 anni si occupa di enogastronomia, agricoltura ed agroalimentare. “Vogliamo che diventi un punto di riferimento – spiega Giovanna Prandini, presidente dell'associazione – per gli appassionati di enogastronomia ed i cultori del buon vivere. Ma anche un'introduzione divulgativa ai sapori, alle bellezze ed ai segreti del nostro territorio”.

Un moderno strumento destinato ad offrire un'informazione puntuale e costantemente aggiornata sul panorama benacense del gusto, dell'ospitalità, del turismo, con aggiornamenti quotidiani sui principali eventi del territorio ed una serie di approfondimenti sui produttori, gli artigiani, le tipicità nascoste, i grandi chef ed i ristoratori che, insieme ad uno straordinario patrimonio naturale, contribuiscono a rendere il Garda una delle più ambite ed apprezzate mete turistiche italiane.

“Il portale presenta un taglio volutamente divulgativo – puntualizza Andrizzi - con l'obiettivo di contribuire a far conoscere il gusto e il lifestyle inimitabile del Garda ai milioni di visitatori di Expo, che non vorranno farsi sfuggire l'occasione di approfondire la conoscenza di una meta di grande fascino così vicina a Milano”. Il portale è stato realizzato in seno al progetto Ats Sistema Brescia per Expo 2015, con il contributo di Regione Lombardia.

“Lo scopo del nostro lavoro – precisa Paolo Dalla Sega, direttore artistico di Ats – è quello di mettere insieme ('together' sarà lo slogan che verrà presentato a breve) le tante anime di Brescia, le diverse 'Brescie', realizzando una narrazione, uno story tellingperchè il viaggio è un esperimento di racconto che sintetizza tanti fattori”.
VITTORIO BERTONI 24 mar 00:00