lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Ciliverghe
di REDAZIONE 23 ott 10:01

Il ricordo di Afra Martinelli

La Parrocchia di Ciliverghe ed il Comune di Mazzano ricorderanno solennemente quest'anno la figura di Afra Martinelli, nel 5° anniversario della sua morte: a partire da venerdì 26 ottobre ci saranno tre eventi dedicati alla missionaria

Sono in programma una serie di manifestazioni in ricordo di Afra, tutte presso la chiesa di Ciliverghe: venerdì 26 ottobre alle 20.30 ci sarà la veglia missionaria di adorazione; sabato 27 alle 20.30 verrà eseguito dalla Banda Lonati un concerto vocale e strumentale e a seguire una lettura di documenti su Afra; infine domenica 28 alle 11.00 verrà celebrata la S. Messa solenne e seguirà lo scoprimento e la benedizione della targa sulla casa Natale in piazza e l'inaugurazione della mostra con fotografie, scritti ed articoli riguardanti Afra.

Afra nacque a Ciliverghe il 5 marzo 1935, quinta di 6 fratelli è cresciuta nel paese natale fino all'età di 20 anni. E' entrata in convento con le Figlie di S. Paolo. Ad Alba ( Cuneo) ha fatto tutto il percorso di noviziato conseguendo nel frattempo il diploma magistrale. Dopo un periodo trascorso in alcune librerie paoline, esaudendo un suo vivo desiderio, è stata mandata in Nigeria e precisamente a Lagos per aprire e gestire una libreria. L'aspirazione di Afra era comunque quella di essere missionaria in mezzo alla gente per condividerne i problemi e quindi le regole della congregazione le stavano strette. Sicuramente ciò è stato per lei un travaglio. Dopo alcuni ripensamenti decide, lascia la congregazione e raggiunge in America le sorelle che là si sono stabilite con il papà.

Nel 1976/77, in occasione del congresso eucaristico internazionale di Los Angeles, Afra incontra il vescovo di Ibadan , la seconda città della Nigeria, che la convince ad andarci per collaborare con la sua diocesi. Nel 1978 è in Nigeria e diventa insegnante dei bambini degli operai italiani che la lavorano. La scuola viene poi chiusa per difficoltà finanziarie e le si prospetta l'opportunità di dedicarsi totalmente ad impegni di carattere missionario. Si attiva con grande passione all'opera di "Evangelizzazione 2000" affrontando disagi e rischi incredibili. Nel 1995 si stabilisce a Ogwashi Uku e fonda il Regine Mundi Center, una struttura dove ragazzi e giovani imparano l'informatica supportati anche da strumenti per l'elaborazioni di immagini. La scuola è anche punto di aggregazione umana e cristiana. Oltre alla attività didattica Afra si impegna anche all'assistenza garantendo alle famiglie acqua, cibo ed aiuti materiali. Si priva di tutto pur di "dare" alla sua gente almeno il necessario alla sopravvivenza. Nella notte tra il 25 ed il 26 settembre 2013 viene aggredita nella sua casa e riporta gravi ferite alla testa con la conseguenza che, nonostante le amorevoli cure ricevute in ospedale, muore il successivo 8 ottobre. E' stata sepolta nel recinto della Chiesa Parrocchiale di Ogwashi Uku.


REDAZIONE 23 ott 10:01