lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Orzinuovi
di SERGIO ARRIGOTTI 25 set 09:24

Jolly: in oratorio c'è spazio per tutti

Il nuovo Jolly è un sogno che si avvera. Una casa pronta per essere abitata. Verrà inaugurato domenica 27 settembre il nuovo oratorio di Orzinuovi ripensato e messo a nuovo. Soddisfatti, anzi “molto soddisfatti”, il parroco don Domenico Amidani e il curato don Gabriele Fada. A benedire gli ambienti domenica sera alle 18 sarà il vescovo Tremolada che presiederà la Messa di inaugurazione sul nuovo palco coperto del grest. Dopo aver realizzato il primo lotto con campo da calcio, la tribuna e gli spogliatoi, è terminato anche il secondo lotto.

Gli interventi. L’oratorio ha così a disposizione un bar tutto nuovo, spostato sulla via principale, con un’ampia vetrata panoramica che domina il complesso; una piastra polifunzionale per gli sport come Basket e Volley; un’area giochi per bambini, vera new entry per il Jolly, “prima” ammette il parroco “era il nostro punto debole, eravamo privi anche solo di un’altalena”, un palco coperto per le attività del grest e per gli spettacoli, a cui si affianca una cucina tutta nuova per le feste; e soprattutto aule nuove, più ampie e più numerose per la catechesi. “Finalmente – dice il parroco – abbiamo un oratorio completo. Riportiamo così tutti a casa. Nessuno sarà costretto a fare catechismo o attività sportive in ambienti esterni”. Il tutto è stato realizzato grazie al contributo di molti. Solo il secondo lotto è costato 963.163,12 euro. Con trasparenza minuziosa don Domenico ha riportato il bilancio sul bollettino parrocchiale: “Dalla Cei è arrivato un contributo di 440mila euro, dalla Provincia 40mila euro, dai fedeli 139.116,50 euro. Il resto è stato coperto da un mutuo di 390mila euro”. La parrocchia spera che il sostegno economico da parte degli orceani continui. Precisa don Domenico: “L’oratorio è un punto di riferimento per i nostri ragazzi”.

Un oratorio vivo. Il Jolly è un oratorio molto dinamico. Sottolinea don Gabriele: “Noi abbiamo #casajolly. Ciascuno di noi ha una casa, e a casa si sente bene, al di là dei problemi che vi possono essere. Ma respirare aria di casa fa bene. Il Jolly vuole essere la nostra casa, una casa in cui si sogna un futuro migliore per tutti. Per l’inaugurazione faremo anche delle magliette, con il logo del Jolly e dietro la scritta Never stop dreaming, non smettere mai di sognare, firmato #casajolly.”

SERGIO ARRIGOTTI 25 set 09:24