lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di SERGIO ARRIGOTTI 09 ott 10:20

La corale cerca un nuovo maestro

La corale di Sant’Antonio della Pieve di Pievedizio cerca un nuovo maestro. In mancanza, dopo nove anni di vita, rischia di dover chiudere con rammarico la propria attività. L’allarme è stato lanciato dagli stessi coristi con uno struggente filmato collage di musica e immagini sulla pagina Facebook del gruppo. I 17 affiatati componenti svolgono un prezioso e apprezzato servizio per la comunità, affezionata all’animazione della messa svolta da questa corale fin da quando prese vita grazie alla volontà dell’allora parroco don Alessandro Lovati. Ma proprio il suo recente trasferimento al santuario di S. Maria Annunciata di Comella a Seniga ha in un certo senso creato il problema. Il maestro del coro di Pievedizio, Dario Mombelli, particolarmente legato a don Alessandro ha deciso di seguirlo e aiutarlo ad attivare una nuova corale anche nel santuario di Comella. E ha “dovuto a malincuore cedere il passo nel coro Sant’Antonio Abate”. Se volevano i coristi di Pievedizio potevano raggiungere quelli di Comella e unirsi a loro nelle prove, ma troppo grande è la distanza tra le due comunità per percorrerla tutte le settimane. Così i coristi sono alla ricerca di una nuova guida. Disposti ad autotassarsi, pur di continuare la loro splendida esperienza. Per contattare il coro basta scrivere alla pagina Facebook “Coro di Pievedizio”. Se non troveranno il maestro, saranno costretti a chiudere e a “salutare tutti con un grande grazie e un affettuoso abbraccio virtuale”.

SERGIO ARRIGOTTI 09 ott 10:20