lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Mairano
di SERGIO ARRIGOTTI 09 ott 09:40

Mairano in festa per padre Enzo

La festa a padre Enzo da parte di una comunità ammirata e riconoscente, che ha abbracciato con calore e affetto il suo missionario, è stata animata nella chiesa parrocchiale dai canti del coro senegalese e dalla presenza del piccolo clero africano

Mairano ha fatto grande festa domenica scorsa per il 60esimo di sacerdozio di Padre Enzo (Vincenzo) Abbatinali.  Padre Enzo, sacerdote degli Oblati di Maria Immacolata, è nato a Mairano nel 1933, a 15 anni è entrato in seminario a Brescia. Ordinato sacerdote a 26 anni a 34 anni è partito per il Laos all'epoca dilaniato da una sanguinosa guerra civile. A causa della sua opera di evangelizzazione nel 1975 venne espulso dal regime comunista. A 43 anni, nel 1976 è ripartito per la missione in Senegal dove continua ad operare tutt’oggi a dispetto dei suoi 86 anni. Si trova in un Paese con 12 milioni di abitanti di cui il 90%  mussulmani e il 5%  cristiani.

Lo scorso anno, a settembre 2018, Padre Enzo è stato premiato dalla Presidenza della Repubblica del Senegal, ed elevato al rango di gran cavaliere dell’ordine nazionale del leone, il massimo riconoscimento che il Senegal riserva ai suoi cittadini.

La festa a padre Enzo da parte di una comunità ammirata e riconoscente, che ha abbracciato con calore e affetto il suo missionario, è stata animata nella chiesa parrocchiale dai canti del coro senegalese e dalla presenza del piccolo clero africano. Padre Enzo ha ricordato che “annunciare Dio ai miei fratelli: è quanto desideravo fare fin da quando, adolescente, ho chiesto di lasciare la mia famiglia per andare e partire. Se sentiamo il bisogno di congratularci con qualcuno, facciamolo con Colui che è all'origine di tutto ciò. In missione si vive l'essenziale, si mangia per vivere, non si vive per mangiare. Ora ho piedi stanchi, perché ho camminato molto. Ma ho il cuore pieno di gioia”.

SERGIO ARRIGOTTI 09 ott 09:40