lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Borgo San Giacomo
di SERGIO ARRIGOTTI 24 apr 11:18

Mascherine ispirate al gioco

Ascolta

Dall’idea di una madre, preoccupata per l’impatto sui bambini, è nata la realizzazione di mascherine colorate e personalizzate

Non poteva che essere una mamma a pensare ai bambini in questo tempo di pandemia. E a mettere al centro i loro bisogni. Quando Regione Lombardia ha decretato l’obbligo della mascherina per tutti, Francesca Tenchini, mamma, progettista e professoressa di arte, nativa di Pompiano e oggi residente a Milano, ha iniziato a pensare all’impatto visivo ed emotivo di questa prescrizione sui bambini, chiedendosi perché non vengano citati nei decreti, perché non si pensi a misure per loro. Così Francesca ha immaginato un prodotto assolutamente innovativo, a cui nessuno aveva ancora pensato e che nessuno aveva ancora realizzato: delle mascherine per bambini. “Ero e sono preoccupata – racconta Francesca – per l’impatto emotivo di questa situazione e l’impatto visivo di un mondo mascherato e impaurito e poco espressivo. Quindi ho pensato: e se fosse un gioco? E se ci fossero i colori? Le metafore? Un po’ di ironia?”.

L’iniziativa. Francesca contatta il suo vecchio amico e compagno di banco al liceo di Orzinuovi Giampaolo Torri, che dirige il calzificio di famiglia Calze SanGiacomo, e in meno di una settimana si concretizza il progetto e nasce la linea di mascherine per bambini “Scherziamo Seriamente!” Sono mascherine a norma, realizzate in tessuto, con efficacia di filtraggio al 95% secondo la normativa EN 14893, riutilizzabili e lavabili fino a trenta volte. Prodotte in due misure, una per i più piccoli 2/6 anni (12x9 cm) e una per i più grandi 6/12 anni (16x11 cm).

Otto i modelli. Otto i modelli proposti, con otto diversi disegni cuciti in filato e ispirati al gioco del ‘truccabimbi’ e dei ‘travestimenti’. “I Musetti”, sul tema degli animali, con coniglietti, gattini, unicorni, tigri e squali. “I Fantastici” sul tema dei supereroi e delle icone fantasy. I disegni sono stati ideati e disegnati da Francesca e tradotti per il filato da Gianpaolo. Si prevede di implementare i modelli e di continuare a coinvolgere i bambini per le proposte e i temi da creare.

Vendita online. Il prodotto è in vendita online sul sito www.welovesocks.it e la consegna fino al 30 aprile è gratuita in tutta Italia senza minimo di spesa. Una parte di quanto incassato verrà devoluto dal calzificio a favore degli ospedali bresciani. Già molte sono le richieste arrivate grazie a un paio di post di Facebook e al passa parola.

Il prossimo obiettivo. Il prossimo obiettivo di Francesca è una campagna di donazioni ai reparti di pediatria.

SERGIO ARRIGOTTI 24 apr 11:18