lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di M.VENTURELLI 02 feb 00:00

Nutrire la bellezza nel nome dei Santi Patroni

È stato presentato il corposo programma a corollario della festa del 15 febbraio prossimo. Un impegno che ha visto il coinvolgimento di tante realtà cittadine

Mancano poco meno di due settimane alla celebrazione della solennità dei santi patroni Faustino e Giovita e l’omonima Confraternita, che da qualche anno si è assunta l’onere di raccogliere intorno alla festa della città una serie di sensibilità e di iniziative, quest’anno ha scelto come filo conduttore di un programma che si concluderà l’11 aprile prossimo “Nutrire la bellezza”.

Le ragioni di questa scelta sono state illustrare da mons. Armando Nolli, parroco della comunità dei Santi Faustino e Giovita nel corso della presentazione del programma: “In un tempo in cui ci sono tante situazioni che cercano di rubare l’anima delle persone – ha affermato – abbiamo pensato di chiamare a raccolta, di invitare proposte e persone che possono donare bellezza alla nostra comunità”.

Nel programma messo a punto, quasi a corollario delle celebrazioni religiose del 15 febbraio (il pontificale del Vescovo alle 11, la santa messa in inglese per la comunità filippina bresciana alle 15.30, i Vespri alle 17 e la celebrazione eucaristica delle 18.15 con la comunità del Seminario), compaiono così diverse, non solo per numero ma anche per sostanza, occasioni di bellezza: spettacoli teatrali, concerti, conferenza, mostre d’arte, proiezioni cinematografiche, manifestazioni di piazza e tanto altro ancora.

“Ancora una volta – ha continuato mons. Nolli – sono state tantissime le realtà che si sono prestate per dare continuità a una tradizione che ha secoli di storia alle spalle”.

Anche se alcune manifestazioni dell’articolato programma sono già state realizzate, c’è un appuntamento che più degli altri è una sorta di avvio ufficiale delle iniziative legate alla festa dei Santi patroni. Si tratta della cerimonia del Galero rosso in programma sabato 7 febbraio alle 16.30. Dal sagrato della basilica dei Santi Faustino e Giovita muoverà un corteo che porterà il parroco sino a palazzo Loggia per consegnare al Sindaco il galero rosso, simbolo tangibile della protezione concessa dai santi patroni alla città.

Si tratta di un’antica tradizione che è stata recuperata solo pochi anni fa ma che vede la partecipazione di un gran numero di bresciani. Tra le tante iniziative in programma l’incontro con Claudia Sorlini, presidente del comitato scientifico di Expo 2015, che l’11 febbraio nel salone Vanvitelliano di palazzo Loggia proporrà alcune riflessioni proprio sul tema “Nutrire la bellezza”.

Il giorno successivo, al teatro Santa Chiara-Mina Mezzadri la meditazione teatrale “Carità: bellezza e nutrimento dell’umanità” proposta, su iniziativa del Ctb, da Lucilla Giagnoni. Tra le curiosità la corsa non competitiva dei Faustino e Giovita in programma per le vie della città sempre il 12 febbraio. Nel calendario trovano spazio anche le scuole che, grazie alla collaborazione con Brescia Musei, sono state coinvolte con una serie di concorsi.

Il lungo programma “Nutrire la bellezza” è disponibile sul sito www.confraternitasantifaustinoegiovita.it
M.VENTURELLI 02 feb 00:00