lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
23 feb 00:00

Polizia stradale: oltre 167mila sanzioni

Sono stati diffusi i dati relativi al 2014, in calo i casi di guida in stato di ebbrezza e le sanzioni per l'uso del cellulare. 300 sanzioni in meno rispetto al 2013 con il telelaser per l'eccesso di velocità

Nel 2014, i nuclei di Polizia Locale del Comando di via Donegani hanno tenuto alta la guardia nel contrastare azioni pericolose e potenzialmente dannose per gli automobilisti e hanno esercitato l’attività di polizia stradale mantenendo una viabilità corretta e disciplinata. L’anno scorso sono state elevate complessivamente 167.843 sanzioni di cui 49.913 a carico delle auto che hanno transitato in zone a traffico limitato con un leggero calo rispetto al 2013 (13.485 sanzioni in meno). Sono diminuite anche le rilevazioni dei passaggi con il semaforo rosso, da 5.640 del 2013 a 4.124 del 2014. Una riduzione consistente che, di certo, è anche frutto di una guida più accorta da parte degli utenti. Le soste vietate, comprese quelle che hanno arrecato intralcio alla circolazione delle vetture, sono state complessivamente 48.790, con un incremento di 3.607 sanzioni.

Molto importante anche l’attività di controllo di competenza degli ausiliari e degli accertatori del traffico che hanno sanzionato 45.517 veicoli in sosta vietata nelle zone a parcometro, in calo rispetto ai 58.156 automobilisti multati nel 2013. Le rimozioni forzate, invece, sono state in totale 2.785 mentre, nel 2013, sono state pari a 2.152. L’anno scorso i posti di controllo, coordinati e programmati oppure effettuati su iniziativa degli agenti, sono stati in totale 7.035, sia nelle grandi arterie di traffico, sia in zone abitate più centrali della città. Tali operazioni hanno consentito di identificare 18.601 conducenti. Nel 2013 i posti di controllo sono stati 6.280 e i conducenti controllati 11.703.

Per quanto riguarda le infrazioni alle norme di comportamento, nel 2014 la guida senza cintura di sicurezza è stata contestata 1.355 volte. Si tratta di un lievissimo aumento rispetto all’anno precedente. Si è registrato, invece, un leggero calo per le sanzioni relative all’uso del cellulare durante la guida, che ammontano a 1.862 contro le 1.946 del 2013, mentre i verbali di rilevazione della velocità con il telelaser hanno consentito di sanzionare 3.010 automobilisti, un numero in calo rispetto al 2013 (300 sanzioni in meno).

Gli agenti della Polizia Locale hanno fermato 918 veicoli che non avevano effettuato la revisione periodica. Gli automobilisti, ai quali è stata ritirata la carta di circolazione, sono stati invitati a sottoporsi alla visita di prova. Inoltre sono stati riscontrati 41 illeciti per mancato uso del casco protettivo da parte di motociclisti.

Un capitolo importante riguarda la prevenzione della guida in stato di ebbrezza e sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, un fenomeno sociale preoccupante con risvolti penali di un certo rilievo. I casi accertati sono stati complessivamente 176, in controtendenza rispetto all’anno precedente quando ne sono stati accertati 267. Si segnala tuttavia un aumento del 24% dei controlli con pre-test che sono stati oltre 2.500. I documenti ritirati ammontano a 356 mentre i sequestri per veicoli non assicurati sono pari a 284, nettamente in calo rispetto ai 393 del 2013. La decurtazione complessiva dei punti della patente è diminuita (da 72.285 punti del 2013 ai 61.387 del 2014). Le segnalazioni per i veicoli abbandonati sono state 208 mentre sono stati rinvenuti 89 veicoli rubati. Per quanto riguarda il contrasto ai fenomeni collegati all’utenza debole (pedoni e ciclisti) sono stati eseguiti 3.450 controlli sulle piste ciclabili e negli spazi dedicati ai disabili, per un totale di 2.207 sanzioni.

Un’efficace articolazione del controllo della viabilità incide oggi, più che nel passato, sui costi sociali legati a condotte indisciplinate, destinate spesso a sfociare in incidenti e a compromettere la sicurezza dei cittadini. Le pattuglie che operano sul territorio, per tutto il 2014, hanno agito in ambiti diversi per tipologia di intervento e per azioni dirette. Gi agenti hanno mantenuto un buon livello di presidio, al netto delle emergenze quotidiane, pianificando controlli mirati che hanno fatto parte di una più articolata politica di sicurezza stradale. Più in generale, sono stati utilizzati strumenti tecnologici innovativi che contribuiscono a formare la dotazione di una moderna forza di polizia territoriale.

Nonostante la crisi economica, è stata garantita una costante efficienza dei mezzi di servizio che ogni giorno percorrono le strade cittadine, per quanto riguarda gli autoveicoli e i motoveicoli. È stato, inoltre, introdotto un nuovo servizio di pattuglia in bicicletta che per tutto il periodo estivo si è occupato dei quartieri periferici e delle aree verdi del territorio.


Nel 2014 è stato siglato un protocollo con l’Agenzia delle Dogane per i controlli sui veicoli stranieri che omettono di pagare la tasse relative alla circolazione sul territorio nazionale. È stato dunque un lavoro impegnativo, vasto e complesso che non si esaurisce nelle statistiche ma che viene supportato sul fronte logistico/amministrativo dagli uffici interni.
Nel 2014 il personale della Polizia Locale ha presenziato a 1.213 manifestazioni di carattere politico, sportivo, religioso e civile, disciplinandone lo svolgimento. Nel 2013 gli interventi di questo tipo sono stati 1.031.
23 feb 00:00