lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Chiari
di CLAUDIA MORANDINI 11 feb 09:25

Protetti dai Patroni

Le benemerenze quest’anno sono state assegnate alla giovane sportiva Margherita Porro, ad Agnese Vezzoli (premio alla memoria) e all’Avis

Si stanno muovendo piano piano gli ingranaggi per la grande festa patronale del 15 febbraio dedicata ai Santi Faustino e Giovita protettori della cittadina clarense ai quali è dedicato il Duomo, edificio eretto nel ‘500 al cui interno si trovano opere di grande pregio, dalle sculture di Antonio Calegari a pitture di Pietro Ricchi detto il Lucchese. Già in questi giorni, a distanza di una settimana dai festeggiamenti, alcuni giostrai stanno facendo la loro comparsa. La maggioranza arriverà nei prossimi giorni. Molti, soprattutto chi ha le attrazioni dedicate ai più piccoli, si fermeranno due settimane, altri il giorno successivo alla fiera se ne andranno. Le bancarelle con dolci tipici delle fiere, il “tiralong”, lo zucchero filato e le frittelle, saranno il contorno di questa festa che con gli anni ha perso parte della sua attrattiva. “Quest’anno le bancarelle sono solo una quindicina - afferma la locale Polizia municipale -. Ogni anno si perde qualche pezzo, forse la crisi, forse la preferenza alla vicina Brescia che festeggia gli stessi patroni”. Come di consueto, la viabilità subirà modifiche affinché non ci siano intoppi. Divieto di transito dal 7 al 18 febbraio in piazzetta Zeveto,viale Mellini, piazza Martiri delle Foibe, via Lupi di Toscana e Piazza Martiri della Libertà. Il mercato stesso per l’occasione traslocherà in viale Cadeo sull’anello esterno.

Benemerenze. Il giorno della Festa patronale è quello in cui vengono assegnate le benemerenze, speciali riconoscimenti civici a persone o enti che si sono distinti in ambito sociale, culturale o lavorativo. La premiazione avverrà nella sala Repossi, in Comune, alle 9.30. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare. Quest’anno la scelta è caduta su Margherita Porro, Agnese Vezzoli e sul locale gruppo Avis . Margherita Porro è una ragazza clarense balzata agli onori della cronaca per aver vinto, in coppia con la trentina Sofia Leoni, il campionato mondiale di vela classe 29er tenutosi a Sanya, in Cina, lo scorso dicembre. Margherita, nonostante la giovane età, 19 anni, conta già nel suo palmares vittorie a livello europeo di tutto riguardo. Il secondo riconoscimento è alla memoria della clarense Agnese Vezzoli, “figlia” di Sant’Angela Merici che fondò l’ordine di Sant’Orsola e alla quale il prof. Mino Facchetti ha dedicato il libro “Avvedute e Accoglienti. La compagnia delle Dimesse a Chiari tra Seicento e Ottocento”(editrice Clarense). Terzo riconoscimento per l’impegno profuso alla locale sezione Avis sempre molto attiva sul territorio con iniziative di vario genere: dalla biciclettata alla castagnata (il ricavato di quest’ultima è stato devoluto a don Piero Marchetti Brevi per la missione di Morrumbene in Mozambico) solo per fare due esempi.

La Messa. Accanto ai festeggiamenti, alle 10.30 in Duomo la celebrazione della Messa presieduta da mons.Vigilio Olmi e concelebrata dal prevosto mons. Rosario Verzeletti; ci sarà, alla presenza delle autorità, il tradizionale scambio di doni tra l’Amministrazione e la Parrocchia in segno di reciproca stima e collaborazione.

CLAUDIA MORANDINI 11 feb 09:25