lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di VITTORIO BERTONI 26 feb 00:00

San Barnaba: i "Pomeriggi della Medicina"

Da giovedì 5 marzo prenderà avvio una rassegna dedicata al benessere declinato nei temi della prevenzione e dei corretti stili di vita

Un ciclo di incontri aperti a tutta la cittadinanza alla scoperta della "Macchina meravigliosa". Sono i "Pomeriggi della Medicina" organizzati per il secondo anno consecutivo dall'Ordine dei medici della nostra provincia in collaborazione con il Comune e la Fondazione Asm.

Al centro degli incontri che si tengono al San Barnaba a partire da giovedì 5 marzo con inizio alle 17.30 il benessere dei cittadini, declinato nei temi della prevenzione e dei corretti stili di vita, nuove frontiere di diagnosi e cura e sfide emergenti nella ricerca scientifica. "L'obiettivo - spiega il presidente dell'Ordine Ottavio di Stefano - è quello di approfondire argomenti appassionati che riguardano la nostra salute, con esperti di alto profilo ma con un taglio divulgativo e accattivante". Sette gli incontri proposti.

Il primo appuntamento riguarda "La medicina nel crepuscolo delle probabilità", un confronto sulle sfide e sui limiti della medicina di oggi, che si rivolge alla filosofia per trovare le risposte attese. "Negli ultimi 50 anni, con l'avvento della rivoluzione tecnologica - precisa Gianpaolo Balestrieri, consigliere dell'Ordine - la medicina è profondamente cambiata e i progressi hanno aperto nuovi interrogativi in ambito sociale, modificando lo stesso rapporto fra medico e paziente". Il relatore Alessandro Pagnini, docente di storia della filosofia all'Università di Firenze, affronterà scopi, limiti e speranze della medicina moderna. L'ultimo appuntamento, giovedì 23 aprile, avrà un riscontro con l'imminente apertura di Expo trattando, anche con l'intervento di uno chef stellato bresciano, il rapporto fra esistente tra cibo e stili di vita, che, secondo il vecchio adagio "siamo quello che mangiamo" può far capire quali strategie occorre adottare per essere artefici della nostra salute. "Con i pomeriggi della medicina - afferma Donatella Albini, medico e consigliere delegato del Comune per la sanità - abbiamo l'opportunità di dedicare un po' di tempo alla nostra "macchina meravigliosa" che lavora senza sosta per permetterci di vivere, conoscere ed emozionarci".
VITTORIO BERTONI 26 feb 00:00