lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Quinzano
di LAURA DI PALMA 08 feb 09:24

San Faustino a Quinzano

Ascolta

"San Paolo VI, maestro e testimone": un triduo di incontri per festeggiare il Patrono. Sarà presente il card. Simoni, vittima della persecuzione in Albania

Faustino e Giovita erano due nobili fratelli bresciani che vissero nel II secolo; dopo aver intrapreso la carriera militare, si convertirono al cristianesimo grazie al vescovo Apollonio e subirono il martirio tra il 120 e il 134. La Chiesa cattolica li venera come santi, festeggiandoli il 15 febbraio di ogni anno: oltre a essere patroni della città e della diocesi di Brescia, Faustino e Giovita sono patroni di diversi paesi del bresciano, tra cui Quinzano d’Oglio, dove anche la parrocchia è a loro intitolata. Proprio in onore dei Santi patroni, la parrocchia quinzanese si prepara alla celebrazione di un triduo, durante il quale si terranno un concerto, alcune testimonianze, diverse celebrazioni eucaristiche e predicazione d’esercizi spirituali: il tutto ruoterà attorno alla figura del Santo Papa bresciano, “Paolo VI, un maestro e un testimone”. Sabato 9 febbraio, alle 20:45, in parrocchia, si terrà un concerto musicale in onore dei Santi Patroni, organizzato in collaborazione con l’Amministrazione comunale. In settimana, poi, avrà inizio il triduo vero e proprio, aperto dalla testimonianza del cardinale albanese Ernesto Simoni, che fu più volte arrestato dal regime comunista e condannato al carcere e ai lavori forzati; la serata si terrà in teatro a partire dalle 20.30. Il giorno successivo, nella Solennità dei Santi Faustino e Giovita, verranno celebrate tre S. Messe: alle 8.30, alle 10.30 e alle 18.30; durante la Messa solenne delle 10:30, presieduta dal card. Simoni e concelebrata dai sacerdoti della Zona Pastorale, si rifletterà sul tema “S. Paolo VI e l’Amore a Cristo”. Tema delle celebrazioni di sabato 16 sarà invece “S. Paolo VI e l’Amore alla Chiesa”. Infine, per chiudere il triduo, sono previste tre celebrazioni anche domenica 17: durante la Messa delle 18.30, celebrata anch’essa in forma solenne, sarà il vescovo emerito di Palestrina, mons. Domenico Sigalini, a guidare la riflessione sul tema “San Paolo VI e l’Amore all’Uomo”.

LAURA DI PALMA 08 feb 09:24