lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di REDAZIONE ONLINE 25 feb 00:00

Successo per il corso di geopolitica Fabula Mundi

Oltre 60 persone stanno partecipando al corso “I fronti della terza guerra mondiale”

Sta riscuotendo un notevole apprezzamento la quinta edizione del corso di geopolitica Fabula Mundi, partito il 17 febbraio e organizzato dall’associazione Ipsia Brescia e dalle Acli provinciali. Tema del corso proposto per il 2015 sono “I fronti della terza guerra mondiale”, prendendo spunto dall’acuta osservazione di Papa Francesco che ha disegnato un conflitto in via di svolgimento (ma a pezzetti).

Il corso intende documentare in modo analitico l’attuale situazione molto difficile e complessa, nel tentativo di disegnare scenari che aiutino a comprendere la “ratio” del mondo (assai diverso dal passato) che è in corso di gestazione in questi anni. La prima lezione ha avuto come tema il declino degli stati nazionali, che appare evidente soprattutto se si pensa che la maggior parte dei conflitti attualmente in corso vede contrapposti degli stati uno contro l’altro, quanto piuttosto organizzazioni nuove e diverse contro gli stati stessi. Il 17 febbraio ha invece preso inizio il primo modulo, dedicato al Medio Oriente.

All’incontro, dedicato alla situazione in Siria e Iraq, hanno partecipato più di 60 persone che, grazie alla brillante e chiara relazione del giornalista Claudio Gandolfo, hanno potuto approfondire un tema di grande attualità. Il pubblico, molto eterogeneo per età e provenienza professionale, ha seguito con attenzione la parte introduttiva al tema, le cartine proposte e l’evoluzione del califfato, mentre dopo la pausa per la cena condivisa insieme, ha fatto numerose domande grazie alle quali il dibattito è stato sentito e partecipato.

Il format adottato nella quinta edizione del corso, costruito a cavallo dell’ora di cena, permette ai relatori (il giornalista Claudio Gandolfo e il prof. Michele Brunelli) di esporre il tema e interagire con i corsisti, sempre molto attivi e preparati, instaurando un dialogo interessante tra persone che si interrogano sulle dinamiche mondiali e vogliono approfondire quanto sta succedendo nel mondo. Il prossimo appuntamento è in programma per martedì 3 marzo con il secondo incontro del modulo dedicato a Siria e Iraq.

Vista l’attenzione all’attualità, insieme ai docenti e raccogliendo alcune richieste dei corsisti, gli organizzatori hanno deciso di dedicare l’incontro del 24 marzo, inizialmente previsto sul Messico, alla situazione in Ucraina, che vista la sua veloce evoluzione, richiede un momento di approfondimento.
REDAZIONE ONLINE 25 feb 00:00