lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Calvisano
di FEDERICO MIGLIORATI 08 feb 10:30

Una Fiera attenta alle diversità

Ascolta

Tutelare e diffondere la cultura dell’agricoltura rispettando le tradizioni è il filo conduttore della Fiera agricola e della Sagra della Beata Cristina

“Tutelare e diffondere la cultura dell’agricoltura facendo onore alle nostre tradizioni” sarà il leitmotiv contrassegnante la Fiera agricola e Sagra della Beata Cristina che vivrà i suoi momenti clou sabato 16 e domenica 17 febbraio. Il calendario, in realtà, copre l’intero mese e si deve al lavoro promosso dall’associazione “Calvisano in Fiera” presieduto da Luca Zaninelli, con il patrocinio del Comune e la collaborazione di numerose figure che ormai da 5 anni garantiscono il buon esito della manifestazione. La Fiera edizione 2019 risulta di ancora più ampie proporzioni in fatto di iniziative “poiché – afferma l’assessore al Commercio Sonia Capra – coinvolgerà i settori dell’agricoltura, del commercio, del volontariato, ma anche dell’arte e della tradizione del paese bassaiolo”, mantenendosi “fedele” ai suoi luoghi storici, tra il centro storico, via Lechi e via San Michele sino ad arrivare in zona scuole secondarie di primo grado ove sarà collocato il luna park. Sarà replicato, dopo il successo del passato, lo “Sturgeon Show”, lo storione tra arte, showcooking, storia e degustazione, un evento enogastronomico di beneficenza a cura di Agroittica ed alcuni ristoranti locali nel quale si potrà scoprire ancora una volta la peculiarità di questo pesce che ha reso famoso Calvisano in tutto il mondo. A febbraio e marzo, inoltre, i ristoratori della zona proporranno un “menu-fiera” a prezzi promozionali con piatti tipici.

Eventi collaterali. Non mancheranno mostre fototografiche ed artistiche che si terranno tra il Palazzo Lechi, splendido edificio di metà Settecento, e il chiostro domenicano. Aprirà invece nella chiesa di Santa Maria della Rosa l’esposizione “Una nuova fontana per Calvisano” che porterà in visione le proposte pervenute nell’ambito del bando di riqualificazione della fontana di piazza Caduti. Sempre a Palazzo Lechi spazio al progetto “Orto Stem” curato dall’istituto comprensivo all’interno del quale avranno spazio anche opere di scultori del legno; in zona si alzerà poi una mongolfiera consentendo ai più “temerari” di ammirare il paese da una prospettiva diversa. Lo sport sarà protagonista con la possibilità di effettuare un’arrampicata su parete attrezzata sotto la supervisione di istruttori dedicati. Per i bimbi la grande festa sarà il 17 febbraio con l’assalto al palo della cuccagna che vede la partecipazione di diverse squadre professioniste. Quest’anno, inoltre, si potrà salire sul Pullman Azzurro della Polizia di Stato che si trasformerà in un’aula scolastica per far conoscere meglio il Codice della strada tramite giochi, filmati e cartoni. “Con la nostra fiera – conclude il sindaco Giampaolo Turini – puntiamo fortemente sul rispetto per la terra e l’ambiente in cui viviamo e coniughiamo peculiarità, specificità e diversità con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione sulla qualità della vita e sulla nascita di nuove forme di convivenza sociale”.

FEDERICO MIGLIORATI 08 feb 10:30