lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Milano
di ELISA PELLEGRINELLI 31 ago 21:01

Brescia: sconfitta in terra rossonera

Ascolta

La San Siro rossonera accoglie a braccia aperte il Brescia, tornato in Serie A dopo anni di assenza. Una partita che segna l’inizio di una grande sfida per la Leonessa d’Italia e che si chiude con una sconfitta per 1 a 0 da parte della squadra di Giampaolo


Si accendono le luci a San Siro per il ritorno del Brescia.

Le squadre gemellate di Corini e Giampaolo sono scese in campo alle 18 di un sabato incerto, senza sapere le sorti di una sfida che ormai era attesa da tempo. I primi 45 minuti sono stati dominati da un Milan aggressivo e veloce, che ha creato numerose occasioni. La partita ha uno scossone al 12’, con il gol di Çalhanoğlu e il Milan in vantaggio per 1 a 0. Seguono poi molte palle gol, che però non gonfiano le reti di Donnarumma e di Joronen. 

Dopo il tè caldo negli spogliatoi, la ripresa vede un Brescia convinto e molto più preciso. Gli sbagli del primo tempo sembrano quasi un ricordo lontano e le chance per segnare sono molte. Nonostante le numerose sostituzioni e l’entrata di Tremolada, il Brescia non riesce a segnare e il risultato finale è di 1 a 0 per il Milan di Giampaolo. 

“Devo fare i complimenti ai miei ragazzi – ha detto Eugenio Corini da bordo campo – perché hanno fatto una partita di grande personalità. Abbiamo messo la palla a terra e abbiamo provato a fare molte altre cose. Sicuramente abbiamo subito nel primo tempo, ma nel secondo ci abbiamo veramente provato”. Un match quindi ricco di novità per il Brescia che, anche se fuoricasa, ha dimostrato la voglia di combattere nel campionato delle grandi squadre italiane. Ora l’attenzione è tutta rivolta alla prima partita in casa, nella cornice dello stadio Rigamonti, dove il Brescia incontrerà il Bologna di Mihajlović il 15 settembre. 


ELISA PELLEGRINELLI 31 ago 21:01