lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Firenze
di ELISA PELLEGRINELLI 22 giu 20:53

Brescia: dopo il lockdown è pareggio

1-1 delle rondinelle a Firenze contro la squadra di Iachini. Dopo un primo tempo conclusosi in pareggio, la situazione rimane invariata anche durante la ripresa e la partita si conclude in parità

Il campionato riprende a pieno regime e anche il Brescia scende il campo per sfidare la Fiorentina di Iachini. Nella cornica dello Stadio Artemio Franchi si riapre quindi l’avventura che, per la Leonessa d’Italia, può trasformarsi in un percorso di salvezza.

Dopo lo stop causato dal Covid-19, i bianco-celeste sentiranno la mancanza di Bisoli e Balotelli. Lòpez opta per un 4-3-2-1, con Donnarumma come prima punta e una barricata in difesa. Il match si sblocca al 17’, con Donnarumma che segna dopo aver guadagnato un calcio di rigore. I viola si scaldano e rimediano due ammonizioni nei primi 30’. Al 29’ Pezzella pareggia i conti con un colpo di testa che spiazza Joronen. Henrique guadagna il terzo giallo per la Fiorentina al 33’ e il primo tmpo si conclude in parità.

La ripresa si apre con un rimpallo fortunato di Ribéry che spiazza Joronen. Il var però conferma posizione di fuorigioco. Altro brivido in area biancoazzurra, Chiesa centra la porta, ma Dalbert aveva fatto uscire il pallone in assist. Lopèz opta per un doppio cambio e fa entrare Romulo e Torregrossa al 51’. La Fiorentina pressa in modo costante e si dimostra superiore, soprattutto grazie agli interventi di Ribéry, che rischia di centrare la porta anche al 63’. Joronen compie miracoli in area, parando dieci palloni prima dell’80’. I viola restano in dieci dopo l’espulsione di Càceres al 70’, ma anche il Brescia guadagna qualche ammonizione, con un fallo di Spalek e di Semprini. Lopez gioca l’ultimo cambio all’84’, mettendo il campo Martella al posto di Semprini. Donnarumma sfiora la rete dopo un’ottima punizione di Tonali. Anche Torregrossa viene ammonito all’86’ per un fallo su Castrovilli. Martella prova da lontano ma la conclusione esce di poco. Il match si conclude in pareggio, con il Brescia che sfiora il vantaggio proprio allo scadere dei minuti. 

ELISA PELLEGRINELLI 22 giu 20:53