lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di ELISA PELLEGRINELLI 12 dic 15:56

Il Brescia annienta la Salernitana

La Leonessa scende in campo al Rigamonti contro la prima in classifica. Dionigi è il nuovo allenatore del Brescia e la sua prima giornata in panchina è sicuramente una tra le più difficili del campionato. Il match si conclude con il risultato di 3 a 1 per la Leonessa

Il Rigamonti apre le porte alla prima in classifica per un match ricco di movimento e tensione. Al 3’ Tom van de Looi non ci pensa due volte e spiazza Belec. Brescia in attacco con il riposizionamento messo in campo da Dionigi e Salernitana sotto assedio. Al 21’ è infatti Spalek a segnare la rete del 2 a 0. Brivido al 32’ con Sabelli che centra il palo su una conclusione deviata. Ragusa prende il primo giallo del match al 36’, proprio quando la Salernitana inizia a rialzarsi e a pressare. Joronen, sempre attento al gioco, non si fa sorprendere dai tiri insidiosi degli avversari. Gli ultimi minuti del primo parziale vedono una forte reazione dei campani, che cominciano a giocare seriamente. Al 38’ è Jagiello a provare dalla distanza, ma il suo tiro esce alto sopra la traversa. Ancora alta la pressione del Brescia negli ultimi minuti del primo tempo, con la Salernitana che guadagna un angolo al 43’. Di Tacchio guadagna un rigore piuttosto ambiguo: Tutino segna al 43’ il primo goal per la squadra campana, dedicando il goal alla nonna venuta a mancare nel corso della settimana. La partita si porta sul 2 a 1 e ‘arbitro fischia la fine del parziale. 

 La ripresa vede l’entrata di Anderson al posto di Lucarelli per la Salernitana. Occasione Brescia al 46’ con Belec che para con sicurezza un tiro insidiosi di Ragusa. Giallo per Di Tacchio che commette fallo in attacco di Torregrossa. Salernitana in crescita e pressing costante: Joronen controlla la sua porta e protegge il forte dai numerosi attacchi. Giallo per Anderson al 61’ e calcio d’angolo per la Salernitana. Il Brescia continua con il pressing e all’86’ trova il terzo goal: Bjarnason recupera una palla sulla tre quarti e calcia col destro. Belec si lascia sfuggire il pallone e il Brescia va sul 3 a 1. I minuti di recupero concessi sono 3’ e la Leonessa ruggisce contro la prima in classifica, vincendo e dominando una partita che doveva essere molto complicata. 

 

ELISA PELLEGRINELLI 12 dic 15:56