lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Reggio Emilia
di ELISA PELLEGRINELLI 05 apr 18:48

Il Brescia pareggia con la Reggiana

Il Brescia scende in campo in terra romagnola contro la Reggiana. Il sogno playoff è sempre più vivo per i biancoazzurri, che sono a pochi punti dalle prime in classifica. Dopo una partita in equilibrio, il match si conclude in parità

La partita si apre al Mapei con un Brescia senza Donnarumma, che punta tutto su Ndoj e Ayè. I primi 20’ non vedono grandi azioni da parte di nessuna delle due squadre. Al 26’ Bjarnason commette fallo e prende il primo giallo della partita. Il match si sblocca al 30’, quando Ayè supera l’ultimo difensore della Reggiana e spiazza il portiere avversario. La seconda ammonizione è per Mateju, che commette fallo al 38’. La Leonessa rimane in vantaggio per tutto il primo tempo.

Il secondo parziale si apre con il goal del pareggio della Reggiana al 46’: Zamparo la tocca di testa con forza e precisione. Zamparo cerca la conclusione di prima intenzione al 52’, ma viene anticipato. Altri brividi al 55’ con un tiro da fuori area che finisce alto sopra la porta: subito dopo viene ammonito Ajeti. Grandissima occasione per la Leonessa, con Ragusa che sfiora il goal. Fuori Bjarnason e Cistana al 63’ e dentro van de Looi e Papetti. Martella crossa al 79’ verso Ayè, il pallone arriva però a Mateju, che spiazza il portiere avversario e segna il suo primo goal con la maglia del Brescia. Bisoli ci prova all’86’, ma il tiro è troppo angolato e il pallone termina lungo. Ammonito Joronen al 91’ per perdita di tempo. La Leonessa guadagna una punizione per un fallo commesso su Jagiello. Joronen para sicuro su cross della Reggiana al 95’. Varone pareggia al 96’ e il match si conclude in parità.  

ELISA PELLEGRINELLI 05 apr 18:48