lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Ferrara
di ELISA PELLEGRINELLI 30 dic 19:47

Il Brescia travolge la Spal

Ascolta

La Leonessa scende in campo contro la Spal, una delle squadre con cui ha affrontato lo scorso anno il campionato di Serie A. Tornano in campo Bisoli e Donnarumma a dare stabilità alla rosa di Dionigi. Al Mazza di Ferrara la partita è piena di emozioni e il risultato finale è di 3 a 2

Il primo tempo vede subito un’occasione per la SPAL che, al 1’, cerca il goal con Sala dalla distanza. La svolta però arriva poco dopo: al 7’ Valoti centra la porta, concretizzando un cross preciso di Dickamann. Al 18′ Punizione dal limite battuta da Murgia, ma Joronen para facilmente. Il Brescia si risveglia solo negli ultimi 15’, quando Thiam blocca al 31’ un pericoloso colpo di testa di Ragusa. Al 33’ c’è anche una grande occasione con Spalek, che sfiora il goal del pareggio. Ora è la Leonessa a dominare la partita, che si interrompe per pochi minuti a causa di uno scontro aereo tra Torregrossa e Tomovic, quest0ultimo portato al pronto soccorso per ulteriori controlli dopo la botta subita. Al 45’ destro dal limite di Van de Looi, che lungo, ma fuori di veramente poco. 

La ripresa non vede cambi per il Brescia, nonostante Ayé abbia passato l’intervallo a riscaldarsi. Subito una chance al 47’ con Spalek che si allunga, ma Thiam lo precede. Giallo per Vicari, che commette fallo su Torregrossa al 49’. Il Brescia riporta il risultato in parità al 56’, con Jagiello che centra la porta su assist di Torregrossa. La SPAL non molla la presa e si riporta in vantaggio al 57’, con doppietta di Valoti. Le emozioni si susseguono e, con un fallo di mano in area commesso da Esposito su tiro di Bisoli, Donnarumma calcia dal dischetto e spiazza Thiam. Ora siamo sul 2 a 2. Spalek a Jagiello vengono sostituiti da Mangraviti e Bjarnason al 75’. Grande occasione per la SPAL al 78’, con Valoti che crossa e viene poi sostituito da Missiroli. Anche Torregrossa viene sostituito da Ayé all’83’. Bjarnason si attiva all’88’ e, con un colpo di testa perfetto porta la Leonessa in vantaggio. Occasione SPAL su punizione, con Joronen che controlla facilmente il pallone. Il direttore di gara concede 3’ di recupero e Ayè si mangia un goal davanti alla porta. Corner per la SPAL al 91’, bruciato da Salomon che tira direttamente in curva. La partita si conclude con la vittoria del Brescia per 3 a 2. 

 

ELISA PELLEGRINELLI 30 dic 19:47