lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di MAURO TONINELLI 06 ott 00:00

Più formichine operaie che rondinelle...

Per i ragazzi di Boscaglia è tempo di mettere a segno più punti possibili

Aria da massima serie quella per la prossima gara delle Rondinelle. Si gioca infatti di domenica (11 ottobre) alle 15 lontano dal Rigamonti. È la prima di due sfide che gli uomini di Boscaglia dovranno giocare fuoricasa contro due compagini, i lariani prima e con l’Avellino poi, che in classifica sono sotto il Brescia. Sarà importante fare risultati positivi con entrambe le compagini proprio per mantenere il distacco dal basso e continuare a guardare avanti. In più la striscia positiva che dura da tre giornate (vittoria con Pro Vercelli e pareggio con Ascoli e Modena) non è una cosa da poco conto per un torneo lungo, difficile e che può riservare sorprese in ogni giornata. Non è secondario che tutto è partito dal quel pessimo secondo tempo con il Cagliari in cui si è visto fino a qui la più brutta squadra della stagione.

È importante riuscire a prolungare questa serie di risultati positivi: fa morale, oltre che punti. Certo c’è chi recrimina perché anche l’ultima gara in casa avrebbe dovuto terminare con una vittoria e tre punti, ma a tutti risponde mister Boscaglia: “Reputo il pareggio di oggi – spiega nel dopogara con il Modena – un risultato positivo, avevamo di fronte un’ottima squadra e ce la siamo giocata alla pari. Alla fine i punti in questo campionato sono sempre importanti, oggi preferisco considerare il punto guadagnato piuttosto che i due persi”. Come a dire: ricordate la storia della cicala e della formica?

Meglio mettere da parte fincHé si può, in vista di periodi in cui si rischi di non raccogliere niente. E ora il calendario offre due gare lontane dal Rigamonti da sfruttare al massimo: da brave formichine operaie si aspettano punti. Se il bottino sarà pieno, forse Boscaglia canterà come una cicala… ma solo per qualche ora. Il tempo per mettere punti in saccoccia non è finito!
MAURO TONINELLI 06 ott 00:00