lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di MAURO TONINELLI 10 nov 09:00

Rondinelle ad ali spiegate

Due successi in breve tempo: la vittoria in casa chiusa per 3 a 2 a favore delle Rondinelle contro il Cesena e il riconoscimento di Scuola Calcio Èlite per il settore giovanile biancazzurro

Il Rigamonti sorride alle Rondinelle o, a guardare da un altro punto di vista, le Rondinelle omaggiano il Rigamonti. Il fatto che però entrerà negli almanacchi del calcio è che il Brescia di Cristian Brocchi ha battuto per 3 a 2 il Cesena in casa alla tredicesima giornata di campionato. Il risultato negli annali non racconterà il desiderio e la voglia di riscatto dopo la sconfitta che insieme agli 11 sono scesi in campo. A dire la verità poi questi due si sono prese un attimo di riposo quando dal 2 a 0 per le V bianche si è passati al 2 pari. Poi, riscese in campo hanno portato i 3 punti in classifica a Caracciolo e compagni. “Una vittoria importante, sofferta – ha commentato il mister nel post partita – ma che vale molto.

Venivano dalla brutta sconfitta di Chiavari ed era importante dare un segnale, riscattare una brutta prestazione e devo fare i complimenti ai ragazzi perché oggi hanno dato tutto conquistando tre punti fondamentali”. Ma ormai la gara è da lasciare al passato.

Il lavoro e la programmazione guarda già avanti a sabato 12 novembre allo stadio Mazza il Brescia giocherà contro la Spal. Partita lontano dalle mura amiche di Mompiano. Lo scontro è importante, di quelli che possono fare un salto avanti così come perdere il treno del gruppo di testa o, come si diceva una volta, nella prima colonna della classifica televisiva. Sono 19 i punti del Brescia e 21 quelli della Spal. Certo non una partita decisiva a questo punto della stagione ma significativa per il cammino personale dei giovani guidati da Brocchi. Il tutto con qualche difficoltà maggiore visto le molte defezioni in rosa: Somma, Coly e Unterseen e, probabilmente, Bubnijc. A queste assenze certe rimarrà in forse persino Calabresi che si troverà appena rientrato dall’impegno con la nazionale Under 20. Ecco quindi che la difesa potrebbe essere schierata a 3. Almeno così ha lasciato intuire Brocchi da qualche dichiarazione. Viste però le assenze e vista la sua guarigione potrebbe essere l’occasione di vedere in campo Leonardo Fontanesi. Arrivato a fine estate alla corte di Brocchi, complice un infortunio e le buone prove di alcuni suoi compagni, il difensore è stato poco utilizzato dal mister fino ad ora. Nella gara contro la Spal a Ferrara potrebbe proprio trovare spazio ed essere tra coloro che partiranno titolari: “Il campo mi manca tantissimo, è tanto che non gioco – ha dichiarato Fontanesi in settimana – e mi piacerebbe far parte di questo gruppo. Siamo tutti in sintonia, uniti dentro e fuori dal campo”. Da segnalare, con i complimenti, che per il secondo anno il Settore Giovanile biancoazzurro ha ottenuto il prestigioso riconoscimento di Scuola Calcio Èlite. È un titolo attribuito alle Scuole Calcio che soddisfano alti standard di qualità in merito alla professionalità degli istruttori, al livello del progetto tecnico proposto e all’interazione con altre realtà formative del territorio (come ad esempio le scuole), alla bontà delle strutture d’allenamento e a tanti altri fattori che certificano un elevato livello qualitativo del progetto formativo proposto ai ragazzi.

MAURO TONINELLI 10 nov 09:00