lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di REDAZIONE 15 apr 11:32

Brescia: la "Corsa contro la Fame 2019"

Ascolta

Mercoledì 17 aprile all’ITS “Battisti” si terrà la tappa conclusiva del progetto didattico “Corsa contro la Fame”, che unisce gli studenti di tutto il mondo con il comune obiettivo di raccogliere fondi per "Azione contro la Fame", con l'obiettivo di combattere la malnutrizione infantile in 50 Paesi

La Corsa contro la Fame all'ITS Battisti del 17 aprile vedrà in gara otto classi. L’iniziativa quest’anno coinvolgerà anche gli istituti superiori ed è promossa da "Azione contro la Fame", un'organizzazione internazionale leader nella lotta alla malnutrizione, che con questo progetto si pone l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini di domani non solo in merito alle cause e alle conseguenze della malnutrizione, ma soprattutto sulle soluzioni che si possono adottare per sconfiggerla. Il progetto prevede l'iscrizione degli istituti che desiderano partecipare, con conseguente scelta della data prevista per la gara. Ogni scuola organizza infatti la propria corsa, in primavera, secondo le esigenze di spazi e percorsi a disposizione.

"Azione contro la Fame" fornisce tutta la consulenza e i materiali necessari: pettorine, frecce, striscioni e passaporti solidali. Dal momento delle sensibilizzazioni fino al giorno della corsa, i ragazzi diventano parte attiva del progetto. Viene consegnato a ciascuno di loro il proprio “Passaporto Solidale”, strumento chiave del progetto, con il quale ogni ragazzo ha la missione di coinvolgere altre persone fuori dalla scuola sulle tematiche affrontate. Gli insegnanti ricoprono un ruolo essenziale nell’organizzare l’evento: ogni scuola infatti sceglie uno o più coordinatori per organizzare la Corsa contro la Fame nel proprio istituto e il loro impegno è molto importante per incentivare la motivazione dei ragazzi. Nei giorni successivi alla corsa, i ragazzi potranno andare a raccogliere le donazioni presso i propri sponsor, traducendo lo sforzo di responsabilizzazione in un vero supporto fatto di risorse da mettere a disposizione della lotta alla malnutrizione. La Corsa contro la Fame è l’evento didattico-solidale più grande al mondo, nato in Francia nel 1997 e giunto in Italia alla sua quinta edizione, con l’adesione di 303 scuole su tutto il territorio nazionale ed oltre 2000 a livello internazionale. Nell’edizione del 2019, solo in Italia, parteciperanno 77.000 studenti, contro i 60.000 dello scorso anno, quando era limitata alla sola partecipazione delle scuole elementari e medie.


REDAZIONE 15 apr 11:32