lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di REDAZIONE 11 ago 08:41

Doposcuola 2.0 con le Acli

Dalla “best practice” del progetto “Dopo Scuola Digital” svoltosi in Valle Camonica che ha visto giovani universitari scendere nelle piazze virtuali per supportare bambini e ragazzi nelle sfide dell’apprendimento a distanza durante il lockdown, nasce un progetto rinnovato e calato nel contesto attuale.

Doposcuola Digital 2.0 è un progetto organizzato dalle Acli provinciali di Brescia con il contributo della Fondazione della Comunità Bresciana e la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Brescia. Le misure contenitive adottate a fronte della pandemia hanno avuto un impatto pesante sulla dimensione scolastica. Spesso le lezioni telematiche non hanno avuto la stessa efficacia di quelle classiche, soprattutto per gli studenti già poco motivati o poco propensi ad ottenere voti soddisfacenti. Per questo motivo le Acli hanno deciso di predisporre un pacchetto di lezioni gratuite rivolte a coppie di ragazzi dagli 11 ai 16 anni. Le ripetizioni hanno lo scopo di portare gli studenti al di sopra della sufficienza nella materia nella quale hanno più difficoltà; non è quindi previsto un numero predefinito di ore erogabili. Durante la prima lezione gli studenti sosterranno un test di ingresso definito dal docente con l'obiettivo di determinare il livello di partenza. Quando l'insegnante lo riterrà opportuno, la prova sarà sostenuta nuovamente per valutare i progressi compiuti.

Gli insegnanti sono giovani docenti, tutti con esperienza di insegnamento in classe o di ripetizioni private. Ognuno di essi è stato valutato in azione ed ha esperienza di insegnamento individuale o gruppale. Le lezioni potranno essere erogate sia di persona che online, attraverso una delle piattaforme che tutti noi abbiamo imparato a conoscere. La scelta sarà determinata dagli insegnanti in accordo con la coppia di studenti.

“Vi chiediamo cortesemente di segnalare il nostro progetto alle famiglie che ritenete possano averne più bisogno: il vostro punto di vista privilegiato è molto prezioso per noi” Così l’equipe di progetto ha invitato professori, presidi, educatori e tante altre persone che hanno dato la loro disponibilità a pubblicizzare l’iniziativa, proseguendo: “Consigliamo caldamente ai ragazzi interessati di iscriversi con un compagno o una compagna di classe con cui condividono le difficoltà: in questo modo sarà molto più facile impostare le lezioni grazie al programma condiviso dagli studenti”.

Il progetto si svolgerà fino alla ripresa delle scuole, dunque il tempo è prezioso: chi volesse iscriversi dovrà visitare il sito www.aclibresciane.it e accedere al link con il modulo di iscrizione che troverà online. 

REDAZIONE 11 ago 08:41