lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di REDAZIONE 10 set 15:38

I 50 anni dello Svi

Il 2019 per lo SVI - Servizio Volontario Internazionale è un anno importante: l’anno del 50°. E settembre è il momento giusto per festeggiare! 50 anni vanno festeggiati nel migliore dei modi e diversi sono gli appuntamenti che lo SVI propone

Il primo (imperdibile) è per mercoledì 11 settembre alle ore 20:30 nel salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia, il presidente SVI Paolo Romagnosi, con il sindaco di Brescia, Emilio del Bono, incontreranno Gad Lerner, per l’incontro “NOI, UNA ONG“. Ad introdurlo la filosofa Francesca Nodari, presidente della fondazione Filosofi lungo l’Oglio e direttore scientifico dell’omonimo Festival. Modera il giornalista Massimo Tedeschi. L’evento è aperto a tutti e gratuito.

I festeggiamenti proseguiranno, poi, dal 13 al 15 settembre con la Festa “Party con lo SVI”, presso l’Oratorio San Filippo Neri, al Villaggio Sereno, tre giorni di incontri, testimonianze, buon cibo e ottima musica, per celebrare e ringraziare tutte le persone che lo SVI ha incontrato in questi anni, convinti che l’identità di un organismo come lo SVI, si componga da tutti gli incontri fatti in questi 50 anni! Per il programma dettagliato della Festa basta visitare il sito www.svibrescia.it (e per prenotarsi allo spiedo solidale di domenica 15 chiamare lo 0306950381).

Inoltre, in questo ricco settembre, e proprio durante l’evento in Loggia, verrà ufficialmente lanciata la Campagna di sensibilizzazione “ONG A CHI ?!?”, che SVI promuove insieme alle altre due ONG bresciane con cui da 4 anni condivide anche la sede, MMI e SCAIP. Anche se non facciamo parte delle ONG presenti in mare, anche se non ci occupiamo di migranti e di accoglienza, ci sentiamo chiamate in causa e crediamo sia venuto il momento di far sentire la nostra voce. MMI, SCAIP e SVI: insieme sono 136 anni di storia di cooperazione internazionale, costruita giorno per giorno, con dedizione e fatica, fianco a fianco con le persone dei Sud del Mondo, con umiltà e entusiasmo, con un lavoro certosino e instancabile (da bravi bresciani!). A chi l’opinione pubblica sta dando dei criminali, dei pirati senza scrupoli, come se ONG fosse sinonimo di delinquenti? A chi state dando dell’ONG? Anzi: “ONG A CHI?!?”

Per saperne di più e sostenere la Campagna: www.ongachi.org e facebook: ONG A CHI?

REDAZIONE 10 set 15:38