lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di REDAZIONE 28 mag 09:57

I Rotary per l'Istituto Zooprofilattico

All’Istituto di Brescia il macchinario di ultima generazione in grado di processare oltre mille tamponi al giorno donato dai Rotary Club Brescia Sud Est Montichiari, Rotary Club Brescia Manerbio e “Il volo di Pietro Onlus”

Negli ultimi giorni la situazione emergenza Covid-19 pare essersi calmata: i ricoveri sono ulteriormente calati, si sono ridotti i contagi e le richieste di accoglienza nei reparti di terapia intensiva; non si riduce ancora, purtroppo, il numero dei decessi, ma questo dato dipende da altri fattori. È giunto il momento di cambiare strategia della gestione del rischio e decidere di utilizzare, con maggiore diffusione, ma in modo specifico e mirato, la diagnostica basata sul test/tampone che consente di individuare le persone infette in categorie a rischio o vulnerabili, le persone potenzialmente esposte al contagio, attuando una sorte di “sorveglianza attiva” sul territorio che permetta di esaminare i pazienti sintomatici in cura domiciliare, i parenti più vicini e tutti i cittadini che hanno ripreso a lavorare e circolare.

Proprio per questo non si ferma l’attività dei Rotary Club del Distretto 2050 tra i quali Rotary Club Brescia Manerbio, Rotary Club Brescia Sud Est Montichiari e “Il volo di Pietro Onlus”. Incessantemente e con il consueto spirito propositivo, hanno deciso di convogliare i fondi per acquistare un macchinario di ultima generazione del costo di oltre 30mila euro per l’Istituto Zooprofilattico di Brescia, in grado di processare oltre mille tamponi al giorno. Il macchinario verrà consegnato all’Istituto durante questa settimana.

“Sin dall’esordio del virus - dice Michele Minervini, Presidente del Rotary Club Brescia Manerbio - ci siamo resi conto della necessità di implementare il numero di esami diagnostici per la ricerca dei soggetti infetti e quindi con il nostro partner “Il volo di Pietro ONLUS” ed i nostri sponsor tradizionalo e tanti altri, abbiamo colto con entusiasmo la proposta del Rotary Club Brescia Sud Est Montichiari, al quale siamo storicamente molto legati, di condividere il service ideato dal dott. Francesco Puccio a beneficio dell’Istituto Zoo Profilattico di Brescia che opera per  tutta la Comunità della nostra provincia .

“In questo momento” - dice Simona Cottali, Presidente de “Il volo di Pietro Onlus - “l’Istituto Zooprofilattico di Brescia, centro di riferimento nazionale, esegue poco più di mille test al giorno. Tramite la nostra donazione del nuovo apparecchio/estrattore Rna, l’Istituto riuscirà a triplicare il numero dei tamponi, dunque a monitorare la diffusione del contagio”.

REDAZIONE 28 mag 09:57