lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di SERENA SOARDI 03 dic 11:30

Cattolica: Del Bono visita la nuova sede

Ieri mattina il sindaco Emilio Del Bono ha visitato il cantiere della nuova sede della Cattolica a Mompiano

Ieri mattina il sindaco Emilio Del Bono, accompagnato dal prorettore Mario Taccolini, dal direttore di sede Giovanni Panzeri, dal presidente dell’Ebis Alessandro Azzi e dall’assessore Federico Manzoni, ha visitato il cantiere della nuova sede della Cattolica a Mompiano.

“Un cantiere imponente, molto importante sia dal punto di vista occupazionale ma anche strutturale, dentro la logica della rigenerazione urbana, riqualificando edifici abbandonati.  È un grande messaggio per la città. Qui la Cattolica crescerà e si espanderà e, siccome noi vogliamo investire su Brescia, città universitaria, la decisone dell’Ateneo è davvero importante per la nostra comunità.” Questo il commento del sindaco Del Bono, chiaramente sorpreso nel vedere la qualità del cantiere, “un nuovo modello di edilizia 4.0”, come ha spiegato l’ing. Massimo Angelo Deldossi (Impresa edile Deldossi Srl), completamente gestito in digitale, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, con controlli informatizzati, l’accesso ai lavori regolato da tornelli e sorvegliato da guardiani, che verificano i badge con foto degli operai.

Il cantiere è anche attento all’impatto ambientale: fondato sul concetto della sostenibilità, riutilizza i materiali provenienti dall’abbattimento di alcune parti del vecchio stabile, rispettando i principi di base dell’economia circolare. I lavori, che stanno procedendo senza intoppi, trasformeranno gli spazi dell’ex seminario diocesano di via Bollani in un Campus all’avanguardia: gli edifici esistenti saranno sistemati secondo le attuali norme antisismiche e la nuova sede godrà di ampie aree verdi, venticinque moderne aule e sedici laboratori, una biblioteca, aule studio, una mensa, una palestra e spazi per lo sport e per il tempo libero. Sarà un esempio molto interessante di rigenerazione urbana, come hanno precisato Fausto e Carlo Minelli, i tecnici che si sono occupati del progetto di ristrutturazione.

SERENA SOARDI 03 dic 11:30