lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Bedizzole
di REDAZIONE 14 mag 11:33

A piedi al santuario di Valverde

Domenica 27 maggio il Centro Culturale “Pier Giorgio Frassati”, in collaborazione con le parrocchie di Bedizzole, Mazzano e Rezzato, propone il XIX Pellegrinaggio a piedi al Santuario della Madonna di Valverde (Rezzato)

Sin dalla prima edizione, nell’anno giubilare 2000, la proposta si è distinta per il carattere specificatamente vocazionale; i partecipanti, in gran parte giovani, intendono affidare alla Santa Vergine le proprie attese, aspirazioni e vocazioni, in vista di una totale realizzazione di sé. Il pellegrinaggio inizierà al Santuario di Masciaga (Bedizzole) alle 9, con la celebrazione della S. Messa, si snoderà sulle colline dei comuni di Mazzano e Rezzato, costeggerà per un tratto il fiume Chiese e giungerà attorno alle 17.00 alla Madonna di Valverde. Madonna delle Grazie è uno dei nomi attribuiti alla Vergine Maria dalla pietà popolare, che, nell’arco della storia della cristianità, si è affidata con ferma speranza alla potenza della intercessione mariana. Della sollecita preoccupazione della Madre di Dio per l’umanità si trova già traccia evidente nei Vangeli, nell’episodio delle Nozze di Cana, quando, di fronte all’esaurirsi delle scorte di vino che allietavano un bacchetto di nozze, la Vergine chiede pressantemente l’intervento del figlio, che ancora non aveva avviato la sua predicazione messianica. Il miracolo di Cristo, che trasforma le otri di acqua in otri di ottimo vino, fa dunque seguito all’intercessione della madre, le cui richieste mai vengono respinte dalla bontà divina. Nella grande rielaborazione della cultura medievale, Dante fa propria questa certezza quando nel XXXIII canto del Paradiso sostiene che chi volesse ottenere una grazia divina e non ricorresse all’invocazione del nome di Maria, “sua disianza vuol volar sanz’ali”, si condannerebbe cioè ad un’impresa impossibile, un volo privo di ali. Per la stessa ragione, San Bernardo di Chiaravalle, fervente devoto alla Vergine, scriverà nel suo Memorare che “non s’è mai udito che qualcuno sia ricorso a te e sia stato abbandonato”.

La storia della Chiesa è stata quindi costellata dalle suppliche, rivolte anche in contingenze drammatiche, alla Madonna, che prontamente ha concesso le grazie richieste, prima fra tutte quella di una più viva vita di fede e di abbandono al Suo Figlio. Non si è certo accorciato oggi l’elenco delle grazie necessarie all’uomo del nostro tempo, un uomo che lascia soffocare nelle comodità le proprie domande di verità e di senso, un uomo abituato a elaborare rapidamente le morti innocenti delle vite soppresse nel grembo materno o di quelle fiaccate dalla malattia e giudicate senza speranza né dignità, un uomo dalla coscienza sempre più ovattata nel benessere e sorda ai richiami di giustizia, di pace, di equità che giungono tanto dalle zone di guerra, quanto dal giardino del vicino. L’appello e la preghiera della XIX edizione del Pellegrinaggio al Santuario della Madonna di Valverde non può che allungare l’elenco delle grazie per cui supplicare la Vergine. Affidando alla Madre delle grazie tutti i suoi figli, specialmente i giovani, il percorso delle tappe e delle meditazioni farà quindi memoria di tutte le occasioni in cui, invocata, non ha abbandonato i suoi figli ad un volo sanz’ali.

Il programma

Il ritrovo è domenica 27 maggio alle 9 con la Santa Messa presso il Santuario di Masciaga (Piazzetta del Santuario, 1). Si può viaggiare in autobus privato (solo andata da Rezzato a Masciaga), con partenza dal parcheggio del Santuario di Valverde alle 8. Le iscrizioni si ricevono entro e non oltre lunedì 21 maggio contattando il numero 329 6192847. La quota di partecipazione prevista (comprensiva del libretto del percorso) consiste in 5 euro. Se si intende usufruire del trasferimento in autobus la quota di partecipazione è di 8 euro. Il saldo della quota verrà effettuato alla partenza del pellegrinaggio. Il cammino: dopo il percorso del mattino, è prevista la sosta per il pranzo (al sacco) presso la località Pieve; si riprende il cammino nel primo pomeriggio. Il pellegrinaggio si effettuerà anche in caso di pioggia; è quindi consigliato un abbigliamento adatto a qualsiasi condizione atmosferica. L’arrivo al Santuario di Valverde è previsto intorno alle 17; seguirà piccolo momento di convivialità e ristoro presso la Casa del Pellegrino.

Per informazioni, consultare il sito, scrivere a info@ccfrassatibs.it o telefonare al 3296192847.

REDAZIONE 14 mag 11:33