lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di MAURO CINQUETTI 12 set 10:48

La fede se non è pensata, non è fede

Ascolta

Riparte anche quest’anno la Scuola di Teologia per Laici, un percorso formativo che da ormai oltre quarant’anni è presente nella nostra diocesi per iniziativa del Seminario diocesano

"La fede, se non è pensata, non è fede" scriveva S. Agostino. Questo monito è tanto più valido oggi in cui la società non è più permeata di cristianesimo e essere cristiani non è un dato scontato… Siamo sempre di meno, ma proprio per questo siamo chiamati a rendere ragione della nostra speranza. Se il mondo oggi sembra ripeterci l’adagio di Nietzsche secondo cui "Dio è morto", siamo interpellati a reagire dicendo che il Dio di Gesù Cristo è morto sì, ma ha vinto la morte. Per rispondere a questa esigenza del nostro tempo riparte anche quest’anno la Scuola di Teologia per Laici, un percorso formativo che da ormai oltre quarant’anni è presente nella nostra diocesi per iniziativa del Seminario diocesano.

Le iscrizioni si raccolgono da lunedì 2 settembre presso la Biblioteca diocesana in via Bollani negli orari di apertura della stessa (lunedì e venerdì solo pomeriggio dalle 14 alle 17, mercoledì dalle 9 alle 19, martedì e giovedì sia al mattino dalle 9 alle 12.45 sia al pomeriggio dalle 14 alle 17).

Inaugurata il 2 dicembre 1978 per iniziativa di don Felice Montagnini, biblista bresciano, che per quasi vent’anni ne ha rette le sorti come direttore, coinvolgendo gli insegnanti del seminario nella formazione di operatori pastorali, catechisti e semplici cristiani desiderosi di approfondire la propria fede. Da allora ininterrottamente la Scuola ha formato centinaia di persone della nostra diocesi e non solo. «il Seminario – scriveva don Felice nel presentare la Scuola – si è sentito più che mai in dovere di rendere alla chiesa bresciana un servizio culturale che aiuti ad andare oltre le emozioni e a capire meglio ciò che stiamo vivendo e ciò che ci attende». La scuola si configurava come un «servizio, all’insegna del rigore scientifico e della capacità di accogliere quanto la storia ci propone». Oggi più che mai ne sentiamo l’esigenza, in virtù anche della riscoperta della vocazione regale profetica e sacerdotale di ogni battezzato.

La Scuola prevede corsi di teologia dogmatica e morale, di liturgia, filosofia, storia della chiesa e Sacra Scrittura, i corsi si distribuiscono da ottobre a aprile il sabato pomeriggio. È possibile iscriversi come alunni ordinari e seguire il percorso quadriennale (costo complessivo dell’iscrizione 120 euro), oppure scegliere di seguire un singolo corso di proprio interesse come alunno straordinario, così da permettere a chi non ha la possibilità di seguire tutti i sabati di approfondire un singolo aspetto (iscrizione 50 euro per un corso).

Come già lo scorso anno per un accordo con l’Ufficio Scuola della diocesi gli insegnanti di religione della diocesi di Brescia potranno iscriversi come “alunni straordinari” a uno o più corsi della scuola e la loro frequenza sarà valida ai fini della loro autoformazione con il rilascio di un attestato.

Il corpo di insegnanti della scuola annovera docenti molto preparati e riconosciuti, in prevalenza si tratta di docenti del nostro seminario con l’aggiunta di alcuni esterni, tra i quali anche alcuni laici.

Tutte le informazioni sulla scuola sono reperibili sul sito internet www.teologiaperlaicibs.org anche contattando la segreteria segreteria@teologiaperlaicibs.org. Le iscrizioni si raccolgono in biblioteca compilando un modulo scaricabile dal sito, ma sarà possibile anche iscriversi direttamente nei primi due pomeriggi di lezioni (5, 12 ottobre).

MAURO CINQUETTI 12 set 10:48