lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di GIANFRANCO GRASSELLI 07 dic 11:54

Pavoniani: la festa dell'Immacolata

Come ogni anno la solennità dell’Immacolata è preparata e vissuta come la festa principale dell’Opera Pavoniana di Brescia, che ha al suo centro la Chiesa a lei dedicata

Come ogni anno la solennità dell’Immacolata è preparata e vissuta come la festa principale dell’Opera Pavoniana di Brescia, che ha al suo centro la Chiesa a lei dedicata. San Lodovico Pavoni aveva una profonda devozione a Maria Immacolata e a lei ha dedicato la Congregazione da lui fondata proprio l’8 dicembre 1847, chiamando i suoi religiosi “Figli di Maria Immacolata”. Egli proponeva Maria Immacolata come madre e modello ai ragazzi orfani di cui si prendeva cura nell’oratorio e nell’Istituto di San Barnaba, e li affidava a lei per aiutarli a crescere come buoni cristiani, onesti cittadini e bravi artigiani. Il ricordo di San Lodovico Pavoni rimane vivo e legato alla festa di Maria Immacolata, che viene preparata da una speciale novena da parte della comunità religiosa e dei fedeli della parrocchia. L’8 dicembre, durante la messa solenne delle 11.30, i religiosi rinnoveranno la loro consacrazione a Dio e tre giovani emetteranno la professione temporanea. Dopo il pranzo comunitario, condiviso con i collaboratori laici in campo educativo, alle ore 16.00 si terrà nella Chiesa il tradizionale concerto dell’Immacolata in onore di san Lodovico Pavoni, aperto a tutta la cittadinanza. Quest’anno si esibirà il coro di voci bianche “Garda Trentino”, diretto dal maestro Enrico Miorama.


GIANFRANCO GRASSELLI 07 dic 11:54