lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di RICKY BARONE 12 set 11:05

Ad Adro “Verso l’altro” n°9

Il tema scelto per l’edizione al via il 20 settembre “Generazione/Generazioni”. Gli appuntamenti alla scuola Madonna della Neve” di Adro

La festa “Verso l’Altro” è diventata nel corso degli anni un appuntamento tradizionale per tutto il territorio della Franciacorta, che aspetta questo momento nel quale si incontrano e si incrociano diversi stimoli e varie motivazioni. Per la 9ª edizione, in programma presso la Scuola Madonna della Neve di Adro (quest’anno dal 20 al 22 settembre), è stato scelto il tema “Generazione/Generazioni”, argomento sempre attuale ma che assume un significato particolare in questo contesto storico, nel quale il mondo sta correndo molto velocemente, provocando cambiamenti sempre più frequenti a tutti i livelli, dalla scuola, al lavoro, alla vita sociale, alla religione.

Generazioni. Attorno a questo spunto la festa “Verso l’Altro” si propone di mettere in relazione le diverse Generazioni, sia nella costruzione della festa, che coinvolge i ragazzi e gli adulti, gli studenti, i lavoratori e gli anziani, sia nelle proposte che arricchiscono la festa. A questo proposito ci piace prendere come modello una frase di Franco Nembrini: “L’educazione è per sua natura una testimonianza. Una generazione di padri, come il mio, che dicevano una parola alla settimana, hanno tirato su fior di figli! Raramente l’educazione si serve della parola, se non per descrivere ciò che si vive come esperienza. Invece noi molto spesso sostituiamo la parola a un’esperienza che manca. L’educazione è una di quelle cose che quando se ne parla troppo vuol dire che non c’è. Il dovere che abbiamo di fronte ai nostri figli è rendere loro la testimonianza di un bene possibile, di una felicità possibile”.

Anteprima. Dopo l’anteprima del 12 settembre nel salone Vanvitelliano a Brescia con l’intervento del giornalista-scrittore Antonio Polito, la festa vera e propria inizia venerdì 20 con una serie di attività culturali-pedagogiche-ludiche e sportive. Molti i momenti importanti, tra questi segnaliamo l’incontro con Massimo Campanini, quello col pedagogista-imprenditore cattolico Johnny Dotti, l’attore Pietro Sarubbi con lo spettacolo “Guareschi a modo mio”, padre Antonio Sicari che dialogherà con Luca Riva sul tema “Figli nell’unico figlio – La generazione che salva” e Giuseppe Noia con un intervento su “Il Mistero della generazione – La vita nascente come principio educativo”. Inoltre giochi e attività per bambini, la corsa podistica del 20 settembre, la caccia al tesoro il 21 e la S. Messa con benedizione per bambini e nonni (22 settembre alle 15). Tutti gli utili che l’iniziativa genera vengono interamente donati al progetto di Punto Missione e del Mec. “Casa Delbrel-Dimensione Famiglia”, housing sociale avviato a Rodengo Saiano nel 2017.

RICKY BARONE 12 set 11:05