lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di M.VENTURELLI 26 feb 00:00

Ctb: Gian Mario Bandera è il nuovo direttore

Succede a Angelo Pastore, passato a dirigere lo Stabile di Genova. La soddisfazione della presidente Carla Boroni

Il consiglio di amministrazione del Centro teatrale bresciano, presieduto da Carla Boroni, ha deliberato nella seduta del 25 febbraio di nominare direttore dello stabile Gian Mario Bandera.

Dopo le dimissioni di Angelo Pastore, passato a dirigere lo Stabile di Genova, la rapida nomina di una nuovo direttore per Brescia si è resa necessaria per corrispondere in tempi utili alle richieste ministeriali di individuazione di una figura di prestigio e competenza, che potesse seguire l’istanza presentata a Roma dal Ctb per il passaggio da Teatro stabile ad iniziativa pubblica a Teatro di rilevante interesse culturale e la conseguente erogazione di contributi da parte del Fondo unico per lo spettacolo.

Gian Mario Bandera, classe 1959, una laurea in Economia e commercio conseguita alla Cattolica di Milano, ha alle spalle una carriera pluridecennale nell’ambito dello spettacolo dal vivo, cominciata nel 1982, che lo ha portato a relazionarsi con tutte le principali realtà teatrali italiane. È da sempre al fianco di Franco Branciaroli nel Teatro de “Gli Incamminati”, di cui è stato anche presidente.

Come organizzatore teatrale ha maturato un’ampia esperienza presso il Teatro Manzoni di Monza, del quale ha programmato le Stagioni di Prosa dal 1993.
È stato amministratore del Centro Servizi per lo Spettacolo di Milano e della Cooperativa Universitaria Studio e Lavoro di Milano; è attualmente Presidente dell’Associazione Imprese Stabili di Produzione Teatrale, associata all’Agis nazionale, e membro del Consiglio regionale dell’Agis Lombarda.

La sua conoscenza della struttura teatrale bresciana è maturata in particolare dal 2011, anno a partire dal quale il Ctb ha dato inizio alla sua collaborazione produttiva con il Teatro de “Gli Incamminati” per gli spettacoli del consulente artistico Franco Branciaroli. Precedenti che hanno indotto il cda presieduta a Carla Boroni a considerare, tra le tantissime arrivata, la candidatura di Bandera come la più qualificata per la carica di direttore per lo Stabile cittadino.

Carla Boroni si è detta pienamente soddisfatta per la sua nomina: “Gian Mario Bandera è persona di grande competenza e professionalità in campo teatrale, organizzativo ed amministrativo, e potrà fornire un valido contributo al Ctb in questa delicata fase. La scelta della sua nomina è stata valutata, discussa e concordata con gli enti fondatori (Comune, Provincia e Regione)”.

Gian Mario Bandera ha dichiarato tutta la sua soddisfazione per essere stato scelto come nuovo direttore di uno dei più importanti teatri italiani di produzione, proprio nell’anno in cui lo Stabile cittadino compie i suoi quarant’anni di vita, ed ha espresso pinea fiducia nei riguardi del riconoscimento a Teatro di rilevante interesse culturale per il Ctb: “una qualifica – ha detto - che non può mancare per una realtà teatrale come quella bresciana, che vanta una prestigiosa storia, una grande professionalità del personale, ed un’indubitabile qualità di programmazione artistica per il prossimo triennio”.

Bandera resterà in carica fino alla scadenza naturale dell’attuale cda dello Stabile, prevista per la primavera 2016, in ossequio alle nuove modifiche statutarie determinate all’unanimità nell’assemblea straordinaria dei soci del 27 gennaio.
M.VENTURELLI 26 feb 00:00