lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di LUIGI ZAMELI 28 gen 00:00

Dal 28 al 31 gennaio: don Foglio, guida spirituale

Gli appuntamenti a Brescia in occasione del 10° anniversario della scomparsa di don Foglio

Quattro giorni di appuntamenti per ricordare una figura di elevata spiritualità e dedizione, distintasi non solo nella sua Brescia, ma in tutta Italia. Una figura indimenticabile quella di don Foglio – di cui ricorre il 10° anniversario della scomparsa – cui la città di Brescia, grazie all’unione tra il Comune e il Rinnovamento nello Spirito Santo, rende un omaggio speciale. Una serie di momenti “vivi”: un ciclo di incontri tra giovedì 28 e domenica 31 gennaio per celebrare un uomo, pastore e profeta, che ha lasciato una traccia indelebile con la sua eredità spirituale e umana.

Tra i momenti più significativi, giovedì 28 gennaio alle 19.30 l’inaugurazione delle commemorazioni al Centro pastorale Paolo VI, che ospiterà per l’occasione una Mostra fotografica dedicata a don Foglio, e la presentazione (alle 20.30) della biografia del padre, curata dall’autore don Davide Maloberti. Venerdì 29 gennaio alle 17.30 in Cattedrale è in programma un momento di preghiera carismatica a cura del Comitato nazionale del RnS e con il presidente Salvatore Martinez (nella foto con papa Francesco). A seguire, alle 20, la Messa presieduta da Monari e concelebrata da don Guido Pietrogrande, consigliere spirituale nazionale, carica che lo stesso don Foglio ricoprì a partire dal 1997. In piazza Martiri di Belfiore, il 30 gennaio alle 9.30, il sindaco Del Bono scoprirà una targa dedicata a don Dino, mentre la tappa conclusiva, sarà Bagolino, suo paese natale, dove domenica 31 gennaio alle 10.30 sarà celebrata una Messa e verrà omaggiata la tomba del defunto padre. Instancabile evangelizzatore, Dino Foglio nacque a Bagolino nell’agosto 1922 e fu ordinato sacerdote nel 1946. Conobbe per la prima volta il Rinnovamento nello spirito santo (Rns) alcuni anni dopo, grazie all’incontro con una maestra bresciana rientrata dall’Inghilterra, che fece nascere in lui un grande interesse ed entusiasmo per il movimento, formatosi a conclusione del Concilio nel gennaio 1967.

Don Foglio si dedicò instancabilmente al Rinnovamento, con uno spirito improntato all’ascolto, viaggiando per l’Italia, incontrando e incoraggiando gruppi e persone, sostenendo la necessità di portare l’annuncio di Gesù e la fede in tutti gli ambienti. Grazie alla propria dedizione e impegno, nel 1977 fu nominato coordinatore nazionale del Rinnovamento, carica che gli fu affidata per oltre 20 anni, quando gli fu riconosciuto il ruolo di consigliere spirituale nazionale del Movimento. Oggi è ricordato con stima e affetto per la sua opera di evangelizzazione e impegno sociale, come un’infaticabile e sensibile guida spirituale: al lui si devono oltre duemila vocazioni in tutta Italia.
LUIGI ZAMELI 28 gen 00:00