lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
23 nov 11:00

Donne di sabbia

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, le Paoline presentano, mercoledì 25 novembre alle 18, in diretta sulla loro pagina Facebook e il canale YouTube il libro “Donne di sabbia” di Laura Cappellazzo (nella foto). Il testo racconta, in forma romanzata, la vicenda di quattro vittime: fotografie vivide, crude e potenti di esistenze segnate dalla violenza. L’autrice ha lavorato come educatrice con minori maltrattati e vittime di abuso, a sportelli antiviolenza con una Ong a Lima (Perù) e a progetti antitratta per vittime di sfrutta-mento sessuale e lavorativo della Provincia di Pordenone. È a partire da questa esperienza professionale e umana che ha deciso di raccontare, seppure in forma romanzata, la storia di quattro donne vittime di violenza. Soledad, peruviana, non si rende conto che il marito abusa di lei; Innocence, nigeriana, narra le violenze e lo sfruttamento della vita di strada; Dashuri, albanese, dipende totalmente dal marito, che la fa lavorare senza darle un soldo; Laeticia, adolescente italiana, è stata violentata dal padre.

Quattro donne, quattro storie. Vere. “Così vere da non poterle credere, da sperare che non siano accadute, perché di vicende come quelle di Soledad, Innocence, Dashuri e Laeticia ce ne sono tante, troppe”, si legge nella postfazione del volume scritta da Caterina Boca, legal advisor dell’Ufficio Politiche Migratorie e Protezione Internazionale della Caritas Italiana. In queste storie di donne violate, il racconto passa attraverso le emozioni di chi scrive, non per filtrarlo, ma per rafforzarlo. I dialoghi e le descrizioni della condizione in cui queste giovani donne hanno vissuto ci restituiscono una rappresentazione potente di ciascuna di loro, in cui non c’è giudizio, non ci sono considerazioni. Solo rispetto. Rispetto per queste donne che sono come la sabbia: elemento mutevole, che sembra cedevole, ma che non si lascia mai afferrare del tutto.

23 nov 11:00