lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Castegnato
di REDAZIONE 04 set 11:40

Elogio del discernimento

Ascolta

Lunedì 9 settembre alle 20.30 nel Convento delle Suore di Maria Bambina, via Collegio 11 di Castegnato, si terrà l’incontro su “ Elogio del discernimento” organizzato dal Centro De Gasperi di Castegnato in collaborazione con le religiose stesse e l’Associazione Partecipazione& Identità Mino Martinazzoli di Brescia

Lunedì 9 settembre 2019, alle ore 20,30 nel Convento delle Suore di Maria Bambina, via Collegio 11 di Castegnato,  si terrà l’incontro su “ Elogio del discernimento” organizzato dal Centro De Gasperi di Castegnato in collaborazione con le religiose stesse e l’Associazione Partecipazione& Identità Mino Martinazzoli di Brescia.

Dopo i saluti introduttivi  di Suor Oliva Beretta, superiora del Convento, e di Nicola Vacca, Presidente del centro De Gasperi, la serata presieduta da Franco Franzoni vedrà l’introduzione del senatore emerito Walter Montini di Cremona  e la relazione di don Samuele Riva, arciprete di Sabbioneta.

In questo momento , ascoltando la gente, si ha la netta impressione che il pensiero, la logica, la razionalità stiano sempre più ritraendosi dai ragionamenti diffusi, per lasciare il campo a impressioni, umori, slogans, frasi fatte, luoghi comuni , in una insalata mista di banalità e di superficialità che non fa certo onore all’intelligenza. Già Søren  Kierkegaard, nel suo Diario, descriveva la condizione dell’uomo moderno con questo paragone: “ La nave è in mano al cuoco di bordo e ciò che trasmette il megafono del comandante non è più la rotta, ma ciò che mangeremo domani”.  Se la mente ed il cuore di ciascuno non sono abitati da qualcosa di grande  e di nobile, la vita si riduce ad un parlare sterile e privo di discernimento. Ecco perché è importante oggi riscoprire un arte spesso dimenticata: il Discernimento, ossia la facoltà della mente di giudicare, valutare, distinguere rettamente, separando ciò che è buono da ciò che è cattivo, ciò che è vero da ciò che è falso, ciò che è apparenza da ciò che è sostanza.

L’incontro, aperto a tutti, vuole essere anche occasione da parte del Centro De Gasperi di Castegnato  di portare un saluto e ringraziamento alla Superiora Suor Oliva ed alle sue consorelle per la disponibilità ed attenzione con le quali hanno partecipato ed ospitato in questi anni alcuni incontri di sensibilizzazione  del De Gasperi , in particolar modo sul tema della salute, degli anziani e loro strutture residenziali. Come è noto, dopo 135 anni  di presenza a Castegnato le Suore di Carità delle Sante Gerosa e Capitanio (dette anche di Maria Bambina) lasciano a fine settembre la struttura di via Collegio 11.

REDAZIONE 04 set 11:40