lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Montichiari
di FEDERICO MIGLIORATI 07 nov 13:41

Montichiari, un teatro per famiglie

Ascolta

Arriva giovedì 26 dicembre Sinfonella, un musical fantastico che segue il successo di The Greatest Show

Dopo il grande successo di The Greatest Show che ha fatto registrare il tutto esaurito nelle 10 rappresentazioni, il Cinema Gloria di Montichiari si prepara ad accogliere giovedì 26 dicembre alle 16.30 il nuovo musical, o meglio, il Family Show dal titolo Sinfonella. Anche stavolta a guidare il gruppo dei circa 20 ragazzi sul palco, gran parte dei quali ‘reduci’ dal precedente fortunato spettacolo, sarà don Italo Uberti in versione di regista. Protagonista è il mondo fantastico di “Suoncolora”, nel quale si cerca (ed è anche l’invito rivolto al pubblico) di raggiungere l’armonia perduta tra le persone e nell’universo. Si alterneranno così Sinfonella, amante dei fiori, Mister Dossier che si occupa della comunicazione con il registratore e il cinema per trasmettere pensieri positivi, il simpatico e curioso Re Barballegro, ma anche personaggi negativi come il perfido Farfallus che mette discordia e vuole la guerra, Ebanas la fattucchiera e persino un drago cinese di otto metri.

Don Italo spiega a Voce del Popolo “L’idea di questo show prende spunto dallo spettacolo messo in scena a Roma nel 1983, in cui si esibirono anche i ragazzi dell’Azione Cattolica di Palazzolo sull’Oglio assieme ad altri 60 mila provenienti da tutta Italia. Poi nel 1987 in occasione di un Grest della Diocesi di Brescia, realizzammo un disco per le Edizioni Paoline dal titolo “Viaggio a Suoncolora”, con me come art director. Siamo partiti da lì con canzoni originali scritte a suo tempo da Marco Carraro, con la collaborazione del fratello Gualtiero, pioniere del digitale e della realtà aumentata, che noi abbiamo ripreso e rimasterizzato”. Tra gli argomenti forti dello spettacolo vi è anche l’impegno ambientale con scene che riproducono i danni creati dall’inquinamento sul pianeta Terra e non mancheranno personaggi animati resi tramite un raggio laser che “dialogheranno” con quelli… in carne ed ossa. Diverse le sorprese in programma che porteranno ad un’interazione tra i musicisti-attori e il pubblico, anche durante l’intervallo.

FEDERICO MIGLIORATI 07 nov 13:41