lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di GIORGIA BARTOLOTTA 12 nov 12:53

Torna Wonderland Festival

Ascolta

Nona edizione per Wonderland Festival di Residenza IDRA, presentato questa mattina in conferenza con il direttore artistico del festival Davide D’Antonio, il presidente della fondazione Asm, Felice Scalvini, il presidente del Consiglio Comunale Roberto Cammarata, Il direttore artistico di Mo.Ca Albano Morandi e Laura Castelletti, Vicesindaco e Assessore alla Cultura, creatività e innovazione

“Chi è di scena?” è il claim dell’edizione 2019 del Wonderland Festival che conterà ben 12 giornate. Fino all’anno scorso si voleva porre l’attenzione sul rapporto tra teatro e tecnologia. Adesso invece parliamo di Immersive Theatre, il teatro immersivo, un teatro che rompe coscientemente gli argini del rapporto tra attore e pubblico, il quale diventa parte attiva dello spettacolo. Il teatro partecipativo comporta tante repliche ma pochi posti, perciò si consiglia vivamente la prenotazione. Ad esempio, da mercoledì 27 novembre a domenica 1 dicembre è attivo “Underground”, una performance in “metrò” a cui si può partecipare in gruppi da 30 persone.

Wonderland Festival ha invaso tutta la città, tra metropolitana, castello, supermercati e centri commerciali.

Quest’anno si propone una crescita non solo nella qualità artistica, ma anche rispetto alle relazioni interpersonali, chiedendosi qual sia la differenza tra festival e teatro, e rispondendo con una serie di degustazioni serali, possibili grazie agli sponsor, e con le notti dei dopofestival in IDRA Work Space: momenti informali pensati per condividere un pensiero, accompagnati da buona musica.

L’anteprima, programmata per sabato 16 e domenica 17 novembre dalle ore 11.30 e dalle 16, sarà nella galleria di Elnòs Shopping, dove verrà proposto “White, incontaminato”, un evento gratuito per riflettere sul mondo in cui viviamo con una performance in continua evoluzione grazie al dialogo con il pubblico, che “giocherà” sui temi del degrado ambientale e dell’inquinamento dei rapporti umani.

Oltre agli spettacoli teatrali classici e a quelli dell’Immersive Theatre, ci saranno una serie di appuntamenti quali convegni e conferenze stampa, a partire da mercoledì 20 novembre alle ore 17, una tavola rotonda in cui si discuterà sul teatro partecipativo.

Inoltre troverà spazio, come l’anno scorso, il Premio delle Arti Petroni, giunto alla decima edizione. L’iniziativa nasce per ricordare l’artista bresciana Lidia Anita Petroni, con il fine di promuovere il lavoro di ricerca degli artisti, dando loro un’occasione di visibilità e confronto.

Il 27 e il 28 novembre saranno in gara le compagnie Poetic Punkers/Natalia Vallebona & Faustino Blanchut, Callegari-Beltrami, Dispensa Barzotti, Sineddoche Teatro, Pan Domu Teatro e Compagnia La Lucina che presenteranno 20 minuti del proprio lavoro ad una giuria composta da esperti, giovani studenti e pubblico. Il vincitore otterrà un sostegno economico alla produzione da Residenza IDRA e debutterà con lo spettacolo completo a Wonderland Festival 2020.

Infine ci sarà un rapporto con il Festival della Pace, che ha come tema centrale i muri: muri che non ci sono più, come quello di Berlino, o muri che ci sono ancora, sia fisici che psicologici. L’idea è quella di sensibilizzare a costruire ponti e abbattere questi muri.

Wonderland propone uno spettacolo particolare dal titolo “La bellezza ti stupirà” di Enzo Cosimi, il quale ha lavorato con il costumista Antonio Marras per vestire alcuni senzatetto che fondamentalmente faranno una sfilata.

È possibile sottoscrivere abbonamenti convenienti nella biglietteria di Mo.Ca oppure acquistare prevendite all’Infopoint di Elnòs, alla libreria Tarantola o sul sito www.vivaticket.it

GIORGIA BARTOLOTTA 12 nov 12:53