lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di REDAZIONE 26 feb 15:36

BccBrescia, solida e affidabile

La fiducia accordataci da famiglie ed imprese del nostro territorio da oltre 118 anni di vita si e’ trasformata in un Indice di solidità Cet1 capital ratio da record al 26% , crescita costante dei clienti,   una crescita della raccolta pari al 14% nel 2020, un sostegno al nostro territorio mediante  finanziamenti, nell’ultimo anno  sono stati  erogati oltre 420 milioni,  mantenendo, comunque, un basso indice di crediti deteriorati che presentano una  copertura pari all’81%, per cui possiamo tranquillamente dichiarare che il nostro patrimonio netto è effettivo e  che non subirà decurtazioni per maggiori rettifiche sui crediti deteriorati.

In attesa di conoscere i numeri definitivi di bilancio che, ci anticipa il Direttore Generale Stefania Perletti, sono più che soddisfacenti,  Bcc Brescia,  una delle più importanti realtà del panorama del Credito Cooperativo in Italia, continua a riportare dati di costante positività che hanno una valenza ancora più pesante perché maturati in uno scenario economico nuovamente intaccato da eventi negativi .

Per la Banca Bresciana, che opera con 60 sportelli di cui 58 nella nostra città e provincia, nelle ultime settimane sono arrivati due importanti riconoscimenti: Altroconsumo Finanza che ha curato la classifica delle banche più solide e sicure d’Italia ha attribuito a Bcc Brescia il punteggio massimo di cinque stelle. Milano Finanza, nell’Atlante delle Banche leader 2020, ha collocato la Banca ai primi posti tra le banche che rappresentano un’eccellenza regionale. 

Una soddisfazione, aggiungono il Direttore Perletti ed il Presidente Zani, che coglie le sue origini e le sue basi da lontano; “in oltre cento anni di storia non abbiamo mai chiuso un bilancio in negativo, le nostre crescite non sono mai state esasperate ma sono state continue e costanti, precisa il Presidente, come è proprio del carattere dei bresciani, conosciuti ovunque come persone concrete ed affidabili, che non fanno proclami ma affrontano il lavoro con costanza,  dedizione e passione.  Abbiamo sempre creduto nel nostro territorio e siamo cresciuti negli anni dedicandoci ad esso,  guidati dall’idea di investire le nostre risorse entro i confini della nostra provincia per favorire lo sviluppo economico delle nostre aziende ed i benessere della nostra gente”.

I positivi dati di bilancio, che  garantiscono assoluta tranquillità, derivano, oltre che da un’attenta gestione, anche da un modello di Banca originale, con solide radici locali, che continua ad essere fortemente attrattivo nei confronti del mercato. Nel corso degli ultimi anni, informano dal quartier generale di Nave, la banca sta aprendo circa 10.000 conti correnti ogni anno e negli ultimi mesi il ritmo è addirittura aumentato.

 “E’ inutile negare, aggiunge il Direttore Commerciale e Vice Direttore Generale Gabriele Consolati, che gli eventi occorsi negli ultimi mesi nel panorama bancario della nostra provincia  hanno destato grande stupore e disorientamento. L’inserimento di numerose e strategiche filiali che hanno fatto la storia e rappresentano le radici del sistema bancario bresciano tra quelle “cedute” nell’ambito di strategie di Banche significant, ha gettato nello smarrimento molti risparmiatori. Abbiamo quindi voluto metterci a disposizione di coloro che cercano un nuovo riferimento bancario per offrire una soluzione estremamente competitiva ed unica nel suo genere. Una soluzione di conto corrente denominato “10 x 0” che stiamo fortemente promuovendo e che tra le altre cose garantisce il mantenimento di condizioni inalterate per dieci anni. In questo momento di incertezza vogliamo offrire due certezze: la possibilità di scegliere una Banca che fa della propria Brescianità un elemento di orgoglio e differenziazione e la tranquillità di affidare i propri risparmi ad una banca solida e sana ; aprire un conto corrente con la certezza che le condizioni concordate all’apertura rimarranno stabili per un periodo lungo e quindi togliere il retropensiero che la banca possa variare le condizioni con facilità.”     

“Si tratta di un prodotto, l’hanno già scelto in oltre diecimila, che negli ultimi anni abbiamo messo a disposizione per finestre temporali molto brevi (due o tre settimane) e che invece questa volta rendiamo disponibile per un periodo molto più lungo, da una parte per fare in modo che possa essere scelta dalla maggior parte di persone possibili e dall’altra per evitare assembramenti nelle nostre filiali. La partenza è stata molto positiva, è da settimane che stiamo aprendo oltre 100 nuovi conti correnti al giorno”. 

“A prescindere poi da quello che stiamo osservando a livello locale,  stiamo vivendo un periodo di grande trasformazione del mondo delle banche.  La ristrutturazione del settore è destinata a proseguire ancora per molti anni ma è indubbio che la trasformazione digitale sta portando le banche alla riduzione delle filiali e quindi del numero degli addetti bancari a diretto contatto con la clientela. Il nostro modello di Banca, invece, è originale rispetto a questo trend: la nostra Capogruppo, Cassa Centrale Banca,  ci sostiene con investimenti tecnologici che ci permettono di riuscire a stare al passo con i tempi dal punto di vista tecnologico, ma sono le filiali e la cura della relazione che continuano ad essere il nostro reale vantaggio competitivo”.

REDAZIONE 26 feb 15:36