lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di GIUSEPPE BELLERI 21 dic 11:19

Camminare è un'arte

“Camminare è un’arte” ha scritto Papa Francesco e, come ogni arte, si può apprendere e migliorare giorno dopo giorno; camminare è sicuramente il movimento più praticato essendo semplice e alla portata di tutti. Da anni don Battista Dassa usa il cammino come pastorale: il camminare è stabilire un contatto con noi stessi, incontrare gli altri, entrare in simbiosi con la Natura, elevarsi verso il Divino oltre che bruciare delle calorie, espellere sostanze, tonificare e riequilibrare corpo, anima e spirito. A don Battista, che a metà settembre è giunto a piedi alla sua nuova parrocchia di Collio e San Colombano, percorrendo in cinque giorni 100 km, partendo da Ponte di Legno, che lasciava dopo 6 anni, avevamo proposto di tenere una magistrale chiacchierata, prima della messa serale di domenica 4 ottobre, ultimo giorno del mese del “tempo del creato” ed anche festività di San Francesco, oltre che sulla spiritualità del camminare anche sull’arte del camminare, che come ogni facoltà umana è sempre migliorabile.

Anche l’Azienda Sanitaria Locale di Brescia, ora ATS, da tempo ha promosso ed attivato sul territorio dei Gruppi di Cammino, anche secondo i consigli dell’OMS. Il primo gruppo si è formato ad Iseo nel 2008, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale e dell’Associazione Pensionati ed ora a fine 2019 i gruppi presenti sul territorio di ATS Brescia sono 77, attivi in 53 comuni, con 2474 partecipanti: 216 persone sotto i 45 anni, 945 con età tra i 45 e i 65 anni e 1313 oltre i 65 anni. Si definisce “Gruppo di Cammino” un gruppo di persone che si trova regolarmente, almeno per due volte alla settimana, per camminare lungo un percorso sicuro, guidato da un conduttore qualificato e preparato. Dal 2012 l’ATS, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e il Gruppo di Cammino locale ha organizzato i “Gruppi di Cammino Day” per dare a tutti i partecipanti, ma anche ai simpatizzanti, del territorio bresciano la possibilità di incontrarsi, di fruire di una salutare passeggiata e  di una visita artistico-culturale del territorio (nel primo incontro si visitarono le cartiere di Toscolano Maderno, poi ci si ritrovò a Nave, Cigole, Montichiari, Coccaglio, Gavardo, Iseo, Palazzolo s/O.). Indimenticabile la giornata di Toscolano ma anche quella di Iseo, ben guidati da valenti guide a gustare non solo i tranquilli e salubri viottoli della cittadina, ma anche la sua storia e bellezze artistiche.


GIUSEPPE BELLERI 21 dic 11:19