lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di VITTORIO BERTONI 25 ott 13:30

Troppe croci sulle strade

Il Rotary, con il patrocinio del Comune e il supporto logistico di Brescia Mobilità ha scelto Brescia e il trasporto pubblico locale per promuovere una Campagna di sensibilizzazione contro gli incidenti stradali

“Troppe croci sulle strade”. È uno dei leitmotiv che accompagna, purtroppo con disarmante frequenza, la cronaca relativa agli incidenti stradali. Ogni anno in Italia, a causa degli incidenti stradali, scompare un paese di quasi 4.000 persone, decine di migliaia restano ferite e sono moltissime quelle che riportano lesioni gravi e permanenti. E la provincia di Brescia, pur con un costante miglioramento che ha consentito di ridurre i morti dai 220 del 2001 agli 84 dello scorso anno, vanta in questo campo tristi primati. Il Rotary, che da sempre mette a disposizione professionalità e risorse nel ‘Servizio’ a favore dell’umanità, con il patrocinio del Comune e il supporto logistico di Brescia Mobilità ha scelto Brescia e il trasporto pubblico locale per promuovere una Campagna di sensibilizzazione contro gli incidenti stradali. L'investimento ha consentito di decorare le fiancate di quattro autobus che per un anno veicoleranno il messaggio in tutta la città, di stampare pendini che verranno appesi nei vagoni della Metro e di proiettare un breve filmato nelle info tv delle stazioni. “Quella della comunicazione - precisa Paolo Franchi, presidente del RC Brescia Nord, capofila del progetto – rappresenta la prima fase del nostro Service. A novembre, verrà organizzato un convegno che vedrà la partecipazione di docenti dell’Università impegnati a promuovere la cultura della sicurezza e di testimonial che hanno sperimentato personalmente gli effetti di un grave incidente stradale.

Gli atti di questo convegno verranno poi riversati su di un supporto digitale che verrà consegnato, grazie alla collaborazione dell’Ufficio Scolastico Territoriale, alle scuole di città e provincia per essere divulgato nelle classi. Come Rotary siamo sempre disponibili a fornire le nostre professionalità e a dare il nostro supporto nell’affiancare enti, associazioni e istituzioni che operano sul territorio per prevenire, contrastare e ridurre questo triste fenomeno”. Il modo migliore per prevenire è quello di rivolgersi ai giovani. “Da vent’anni – afferma Maurizio Tira, rettore entrante dell’Università – facciamo ricerca sulla sicurezza stradale e mettiamo a disposizione della società il nostro know-how”. L’incremento dell’utilizzo del mezzo pubblico va nella direzione giusta. “Il nostro Gruppo – spiega Marco Medeghini, direttore generale di Brescia Mobilità - conferma la propria attenzione alle tematiche sociali e umanitarie, collaborando con il Rotary nella campagna per la sicurezza stradale. Il trasporto pubblico - bus, metro e non solo - sempre di più può essere un valido strumento di comunicazione attraverso il quale veicolare messaggi importanti e di valore per l’intera comunità. La sicurezza stradale è un tema che ci sta particolarmente a cuore, poichè l’uso del trasporto pubblico rappresenta una scelta importante, che tutti i cittadini possono compiere, nella direzione di una progressiva riduzione del numero di incidenti sulle strade, e perchè nella gestione dei nostri servizi la sicurezza – dei nostri utenti, ma anche del nostro personale – occupa sempre uno dei primi posti”.

VITTORIO BERTONI 25 ott 13:30