lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia e provincia
di REDAZIONE ONLINE 13 apr 00:00

Gli incontri e le manifestazioni dal 9 al 12 aprile

Gli eventi del nostro territorio da non perdere previsti per questa settimana

Domenica 12 aprile alle 11.15, presso il Teatro San Giovanni a Brescia, "Duo Fisarmonica e Chitarra"
Gino Zambelli e Giulio Timpalini si esibiranno, all'interno del ciclo "Domeniche in Musica", in un duetto melodico con fisarmonica e chitarra. I due artisti eseguiranno i seguenti brani: Marco Nodari, “Dune”; Paolo Ugoletti, “Mediterranea”; Carlo Francesco Defranceschi, “En faiblerelief; Giorgio Mirto, “A never ending night”; Nicola Starcevic, “Life Code” e “RhodopesFive”.

Sabato 11 e domenica 12 aprile, alcuni incontri su "Agopuntura e medicina occidentale a Brescia"
Nel primo incontro, in programma venerdì 10 aprile, alle 15, nell’aula E della facoltà di Medicina in viale Europa 11, Sergio Perini, direttore dell’Umab e professore associato dell’Università di Shanghai, e Claudio Maioli, docente dell’Università di Brescia, introdurranno una “Lectio Magistralis” tenuta da Zhao Hailei, professore dell’International Education College di Shanghai, sul tema “Integrazione tra la medicina tradizionale cinese e la medicina occidentale in Cina”. Sabato 11 aprile, invece, dalle 9 alle 12.30, nell’auditorium San Barnaba, è previsto un convegno aperto al pubblico. Al saluto inaugurale delle autorità locali, faranno seguito gli interventi di Sergio Perini, che ricorderà il 25° anniversario della fondazione della Scuola Superiore di Agopuntura Umab e di Carlo Maria Giovanardi, presidente della Fisa (Federazione Italiana delle Società di Agopuntura), che illustrerà le prospettive future dell’agopuntura nel servizio sanitario nazionale. Poi prenderà la parola Franco Cracolici, direttore della Scuola di Agopuntura di Firenze, che spiegherà il paradigma della medicina alternativa negli ospedali di Pitigliano e Marciano (Grosseto). Quindi, toccherà a Gian Carlo Fontana, dirigente dell’assessorato alla Sanità della Regione Lombardia, analizzare il ruolo dell’agopuntura nel sistema sanitario della Regione Lombardia. Successivamente due professori dell’università di Brescia e due dottori dell’Umab introdurranno l’attività di integrazione dell’Umab nella facoltà di Medicina nell’ateneo. Infine, il professor Zhao Hailei e Huang Xiu Feng, docente di lingua e cultura cinese all’università Cattolica e Statale di Brescia, collaboratrice della Fondazione Civiltà Bresciana e del Centro Aleni, si soffermeranno sul tema “Il filo di seta tra Brescia e Shanghai: una strada verso la integrazione tra due medicine”. Inoltre, sabato 11 aprile alle 17 nella Galleria San Zenone all’Arco, in vicolo San Zenone 4 (retro di Palazzo Loggia), si terrà l’inaugurazione della mostra di acquerelli ed evoluzioni fotografiche intitolata “Made in China”, a cura di Sergio Perini e Mauro Baioni. L’esposizione, aperta fino al 26 aprile, è visitabile da mercoledì a domenica dalle 16 alle 19.

Sabato 11 e domenica 12 aprile, presso il castello Quistini di Rovato, il festival "Mercanti in Viaggio"
Dopo l’enorme successo dell’edizione autunnale, torna in Primavera uno degli eventi vintage più attesi e richiesti: Mercanti in Viaggio, organizzato da Compagnia delle Mamme e dedicato a vintage, handmade e riciclo creativo che si terrà come sempre nella meravigliosa cornice di Castello Quistini, dimora storica situata a Rovato in Franciacorta e immersa in un grandioso giardino di rose antiche, moderne e inglesi. Saranno decine gli espositori presenti che proporranno i loro migliori articoli vintage, tra cappelli, accessori, borse firmate, e handmade, con molti giovani designer che tra abbigliamento, bijoux e arredo vintage rivisitato metteranno in mostra le loro realizzazioni, frutto di creatività e di tanto lavoro, e spesso così originali da essere pezzi più unici che rari. Mercanti in Viaggio è senza dubbio l’evento dello stile senza tempo, dove si possono trovare pezzi unici vintage ma anche creazioni frutto del mix tra passato e presente, con una particolare attenzione alle mode e alle nuove tendenze. Ad accompagnare l’evento non mancherà un vintage food corner, musica swing per intrattenere i visitatori e laboratori creativi per i più piccoli. Il viaggio in stile vintage è il tema dell’evento, non mancheranno infatti, bauli, valigie e allestimenti che si trasformano in vere e proprie scenografie vintage.

Venerdì 10 aprile alle 17.30, presso l'Urban Center di Brescia, la mostra fotografica "Figurazioni Urbane"
Allestita dal 10 al 30 aprile. La poetica di Angelo Fasulo, espressa nelle fotografie in esposizione, è caratterizzata dalla riscoperta del rapporto con il territorio che si riflette nelle trasformazioni urbane. Un itinerario visivo che fa pensare all’artista in giro per la città, mentre osserva e ferma nei suoi scatti le cose in modo diverso, cogliendone specificità che possono sembrare insignificanti. Le sue fotografie, infatti, fanno capire che dall’altra parte dell’obiettivo c’è un mondo da scoprire che attraversiamo ogni giorno nell’indifferenza. Si potrebbe parlare di fotografia concettuale, e di altre correnti artistiche che a questa si rifanno, ma se si guarda al contenuto delle opere di Fasulo con un’ottica senza filtri, è possibile notare prospettive uniche, oltre qualsiasi impianto figurativo. Presenti all’evento, oltre all’artista, l’assessore all’Urbanistica e Pianificazione per lo Sviluppo sostenibile Michela Tiboni, Dino Santina, presidente dell’associazione Artisti Bresciani e Umberto Baratto, presidente dell’Ordine degli Architetti della provincia di Brescia. Presenterà Andrea Barretta, scrittore e giornalista.

Dal 10 aprile al 2 giugno, presso il Musil di Rodengo Saiano, la mostra "Viva Cavandoli!"
Mostra dedicata al grande regista d'animazione e fumettista italiano Osvaldo Cavandoli. Un'esposizione di oltre 100 tavole disegnate, in esclusiva per la mostra, da fumettisti, illustratori e animatori di chiara fama nazionale e internazionale. Ogni artista ha reinterpretato i disegni o la figura di Cavandoli, per un tributo originale e personale. Tra i principali: Ralph Bakshi, Bruno Bozzetto, Fausto Gilberti, Mike Diana e Frago. La mostra verrà inaugurata presso il Musil di Rodengo Saiano il 10 Aprile 2015 e durerà 8 settimane, durante le quali sarà possibile visitare l’esposizione. La mostra organizzata dalla Fondazione Musil – Museo dell'Industria e del Lavoro, in collaborazione con l'agenzia Quipos, ha ottenuto i patrocini della Regione Lombardia, della Provincia di Brescia, dell'Associazione La Strada del Franciacorta, del Comune di Rodengo Saiano. "Viva Cavandoli" resterà aperta al Musil di Rodengo Saiano dall'10 di aprile al 2 giugno 2015, il Venerdì, Sabato e Domenica, dalle ore 14 alle 19. Successivamente, nei mesi estivi sarà trasferita al Musil di Cedegolo - Museo dell'Energia Idroelettrica - in Valle Camonica.

Venerdì 10 aprile alle 18.00, presso la sala Bevilacqua a Brescia, il primo degli incontri del ciclo di filosofia sul problema della libertà
Il prof. Claudio Ciancio, professore ordinario di Filosofia teoretica nell'Università del Piemonte orientale, si soffermerà sul grande filosofo francese Blaise Pascal. L'incontro è organizzato dalla Cooperativa cattolico-democratica di cultura, in collaborazione con i Padri Filippini della Pace. Agli studenti che ne faranno richiesta sarà consegnato attestato di certificazione valido per ottenere crediti scolastici.

Venerdì 10 aprile alle 20.30, presso il salone Montini a Brescia, "Chi sono io, Francesco?"
La Libreria Paoline, l’Azione Cattolica, le Acli, il Centro missionario, Pax Christi, i Missionari Saveriani, la San Vincenzo, lo Svi e i Comboniani presentano il libro “Chi sono io, Francesco?”. Presso il salone Montini in via Tosio 1, intervengono l’autore, Raniero La Valle, e Massimo Tedeschi del Corriere della Sera. "Per mille anni i Papi – scrive La Valle – tranne alcune eccezioni, si sono rivolti al mondo dicendo: ‘Lei non sa chi sono io’. Ora c’è la rivoluzione di Francesco che dice: ‘Chi sono io?’, chi sono io per giudicare, per condannare, per escludere dalla comunione sostituendomi a Dio? E perciò, come San Francesco, si spoglia degli abiti del dominio, apre le porte, va a cercare gli esclusi, sconfessa i violenti, vuole che il denaro non sia signore ma servo e annuncia un mondo dove, dopo una giornata di tormenti, ‘Buonasera’ vuol dire davvero buona sera”.

Giovedì 9 aprile alle 20.50, presso il cinema teatro "Borgo Trento" della parrocchia di Cristo Re a Brescia, il film "Illegal"
Il film di Olivier Masset-Depasse (Belgio, 2010 - durata 92') è il terzo della rassegna "Immigrati e Umanità".
Senza documenti (tranne quello falso procurato da un russo che le consiglia di usarlo poco), la bielorussa Tania vive in Belgio da 8 anni con un figlio di 13 anni, dopo essersi bruciata i polpastrelli per eliminare le impronte digitali, con l'angoscia continua di essere arrestata. Finisce al Centro 111 bis, fuori Bruxelles, sedicente Centro di accoglienza: una galera dove sono ammassati donne, uomini, bambini "clandestini". L'ideologia e la prassi dei leghisti italiani esistono anche in altri paesi europei, magari poco distanti dalla sede del Parlamento europeo. Con un approccio documentaristico e profonda empatia con i personaggi, il regista racconta dal basso una quotidianità impregnata di paura e debolezza "che rende ciascuno ricattabile e facilmente preda dello sfruttamento" (Cristina Piccino).
REDAZIONE ONLINE 13 apr 00:00